Utente 386XXX
Salve, ad ottobre dello scorso anno, mentre suonavo il mio strumento(nello specifico il basso elettrico)la mia mano destra si bloccò senza rispondere più ai miei comandi. Ho atteso diverse settimane prima di andare dal dottore, pensando fosse una cosa banale (nonostante i dolori su tutto l'avambraccio destro e mano destra); quest'ultimo mi ha effettuato cinque infiltrazioni (di queste cinque, due erano di cortisone) e non ho percepito nessun miglioramento; ho deciso di effettuare un'ecografia della mano destra che mi ha riscontrato del liquido e quindi dell'infiammazione (al pollice e sul polso dalla parte del palmo e sul dorso della stessa). Da qui in poi farò dieci sedute di tecarterapia che miglioreranno solo in parte i dolori (verrà alleviata solo la parte superiore dell'avambraccio) e farò ulteriori analisi, quali: elettromiografia che non riscontrerà nulla; visita da un chirurgo della mano che non riscontrerà nulla ed infine una risonanza magnetica ad entrambe le braccia e mani (anch'essa non riscontrerà nulla). L'ho effettuata anche al braccio sinistro perché ho scoperto, dopo mesi, che i problemi erano simili anche per la mano sinistra (per quanto riguarda l'avambraccio sinistro, ho solo del bruciore sulla parte superiore a pochi centimetri dal gomito). Nel frattempo prenderò medicinali (anche specifici per i tendini) e pomate varie, ovviamente senza alcun tipo di sollievo. Vorrei inoltre descrivere una cosa a mio avviso "anomala": sul palmo della mano destra, più precisamente dalla parte esterna a sinistra della nocca dell'anulare parte un "filamento" (sembra un tendine, è molto fino ma duro-non so descriverlo meglio) ed arriva in diagonale fino all'osso che sporge sulla destra del polso (scusate la descrizione). Ho provato con l'unghia a muoverlo e si vede chiaramente tutta la lunghezza. Vi ho descritto questa cosa perché ho una sensazione costante di stanchezza/ affaticamento e mi risulta difficile anche scrivere ciò (per non parlare dell'utilizzo del mouse che mi crea non pochi problemi....anche scrivere una semplice riga con una penna) e mi è capitato anche di sentire del dolore. Mi rendo conto di aver scritto molto, ma non so più cosa fare, ho consultato diversi medici e fatto molte analisi, ma non riscontrano nulla. Per concludere, attualmente ho questa sensazione di stanchezza sulla parte dorsale della mano destra (come descritto in precedenza) che si irradia sulla parte superiore dell'avambraccio ed anche sulla restante parte dello stesso, un dolore al tendine del pollice (sempre della mano destra e sempre dalla parte del palmo) e, ruotando il polso, sento costantemente "scrocchiare" le ossa; per quanto riguarda il dorso della mano sinistra, la sensazione di stanchezza è più lieve (anche perché, non essendo mancino la utilizzo meno) e all'avambraccio sinistro, ho il bruciore descritto in precedenza. Vi ringrazio per le eventuali risposte e scusate se non sono stato molto preciso nel descrivere i miei problemi. Attendo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

distinguerei la sensazione di "stanchezza" dal dolore locale.

Nel secondo caso è verosimile un processo infiammatorio muscolo-tendineo, molto probabilmente provocato da un eccessivo e incongruo uso di mano e avambraccio.

Nel primo caso è da valutare nel tempo: in caso di persistenza del deficit di forza, sarà il neurologo a dover chiarire la causa.

Per ora, si limiti al riposo funzionale e alle terapie fisiche (tecar, lase, ultrasuoni, ecc.).

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Vorrei prima di tutto ringraziarla per la risposta. Comunque le ripeto, ho fatto tutto il possibile e l'ultima risonanza magnetica del 17/06/2015 non ha riscontrato niente però i miei problemi persistono. Sinceramente non posso e non voglio effettuare un altro ciclo di tecar perché fino ad oggi ho fatto spendere molti soldi alla mia famiglia (sono uno studente e non lavoro). Per quanto riguarda il riposo, c'è stato e anche molto durante tutto il periodo di terapia e di medicinali/pomate, nel quale ho utilizzato anche un tutore.
Sono passati ormai molti mesi e non saprei cosa fare.
Lei ha nominato il neurologo, quindi mi consiglia una visita??

Scusi se insisto, ho anche descritto quella cosa sul palmo della mano destra, lei cosa ne pensa??
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Difficile dirlo.

Purtroppo, a distanza non è possibile fare diagnosi.

Sentirei anche un neurologo.
[#4] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Perfetto, la ringrazio nuovamente per la risposta... Farò ulteriori analisi, sperando di risolvere.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
OK.
[#6] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Mi è appena venuta in mente l'ultima domanda da porle. Secondo lei è normale che le ultime analisi fatte (elettromiografia e risonanza magnetica) non abbiano riscontrato nulla?, non è strano che non riscontrino nulla e che io continui ad avere le stesse problematiche da ottobre?.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non mi meraviglio affatto.
[#8] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Ok, grazie mille di tutto e della pazienza.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.