Utente 387XXX
Buon giorno dr. Pescatori.
Sono sposato da 5 anni ed in tutto questo tempo non siamo riusciti ad avere un figlio. Entrambi ci siamo recati dai dottori, mia moglie dal ginecologo ed io da un urologo . Mia moglie e' risultato non avere problemi. L urologo mi ha prescritto degli esami , uno spermiogramma ed una spermiocoltura. Riporto i risultati
volume 3
ph 7,8
col biancastro
liquef. a 20' minuti si
aspetto omogeneo
ammassi spermatozoi no
leucociti 3,6 milioni
eritrociti no
cell epit si
batteri nospermatociti no
concentrazione 163 milioni
numero tot 494 milioni
forme mobili 81%
motilità a 31':
statici 19%
non progr 13%
prog lenti 47%
progr rapidi 18%
morfologia 27% normali
La spermiocoltura e' risultata :
Batteri assenti
Leucociti in alto numero.
Mi sono recato dall urologo, che mi ha visitato. Il responso
Prostata normale non dolente. Assenza di sintomi
Mi ha dato una cura di 3 settimane di ciproxin e mi ha detto di ripetere la spermiocoltura. Al termine del periodo di cura ho rifatto l' esame che è' risultato assenza di batteri ma presenza di un alto numero di leucociti.
Da cosa sono dipesi questi leucociti?
Premetto che sono completamente asintomatico, non ho nessun tipo di disturbo.ho ottime erezioni.
Possono dare problemi di erezione in futuro questi leucociti ?
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non posso "da qui" sapere la causa dell'elevato numero di leucociti nello sperma. Posso dirle che:
-esistono altre indagini oltre alla spermiocoltura (ad es. tampone uretrale dopo massaggio prostatico con ricerca di patogeni specifici); ne parli con il suo Andrologo;
-la presenza di elevata concentrazione di leucociti nel liquido seminale si associa a possibili alterazioni della integrità del DNA spermatico (rilevabile ad indagini specifiche; anche per queste ne parli con il suo Andrologo).
-Esiste la possibilità, se indicato, di trattamenti volti a contrastare l'entità dello stress ossidativo, che costituisce la conseguenza negativa di elevati globuli bianchi;
-globuli bianchi a livello spermatico non hanno nessun impatto sulla funzione erettile.
[#2] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la tempestive risposta.
Oggi ho effettuato un altra visita dall urologo il quale mi ha detto che la presenza dei leucociti in assenza di sintomi e correlabile ad una prostatite asintomatica , molto frequente in caso di infertilità. La cosa mi ha un po' spaventato.
Mi sono messo a leggere su internet e sono caduto in depressione .
Lei parlava di trattamenti volti ad attenuare lo stress ossidativio. Che tipo di farmaci sono?
Qual'e il meccanismo che crea impotenza nella prostatite ?
È' uguale per tutte le prostatiti , mi sembra che ce ne siano quattro tipi?
Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
...non darei per scontato che vi sia per forza una prostatite, ma da qui non posso dire di più.
Per quanto riguarda trattamenti volti a ridurre lo stress ossidativi questi vanno dall'eliminazione di eventuali fattori rischio (sedentarietà, fumo, iperlipemia, ad esempio), all'assunzione di specifici integratori. E' scelta di questo sito non dare nomi specifici di prodotti; senta il suo Andrologo.
[#4] dopo  
Utente 387XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta,
Qual' è il meccanismo che genera impotenza nella prostatite?
È' uguale per tutte le prostatiti, ?
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
...le ripeto che non darei per scontato che vi sia per forza una prostatite, ma da qui non posso dire di più. Riterrei non appropriato in questa sede esaminare le possibili teoriche dinamiche per cui i diversi tipi di prostatite potrebbero determinare difficoltà di erezione.