Utente 339XXX
Salve
volevo chiedere un consulto riguardo il contagio da hiv. Circa 13 giorni fa ho avuto un rapporto con una ragazza che già conoscevo da tempo ma della quale ho scoperto solo in seguito le abitudini sessuali. Il rapporto è stato esclusivamente vaginale e soprattutto protetto. non ci sono stati rapporti orali ma solo masturbazione per entrambi. il preservativo controllato a fine rapporto mi è sembrato integro. ora dopo aver appreso che questa ragazza ha avuto anche rapporti non protetti sono completamente andato in paranoia nonostante abbia usato precauzioni. naturalmente il caso vuole che oggi mi ritrovi con raffreddore forte e tosse che probabilmente non hanno a che vedere dato che in famiglia anche mio fratello ha avuto raffreddore e tosse.Però essendo ipocondriaco questa situazione ha accentuatole mie paranoie avendolo io abbastanza forte rispetto ai miei familiari. Non ho altri sintomi se non la spossatezza da quando ho il raffreddore forte. il fatto è che farò comunque il test ma dovendo aspettare ancora almeno 15 giorni per averne uno che abbia una buona attendibilità volevo il parere di un esperto. Vi ringrazio Anticipatamente...
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Ha correttamente avuto rapporti protetti, la masturbazione non è una pratica a richio.
Si tranquillizzi e curi il raffreddore!
:)
Buona guarigione!
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
Dottore
il raffreddore è passato ma in questo momento sto avendo un attacco di panico. Ho fatto il controllo dei noduli ed ho sentito una pallina sul collo e due su ambo i lati pubici esattamente nello stesso punto . Sono palline rotonde. Le assicuro che nonostante i tutti tutti i consulti mi sia stato detto che il mio rischio è stato nullo in questo momento tremo perchè ho letto che puo essere sintomo da contagio.Non so cosa fare oltretutto è week end e mi trovero in viaggio fino a lunedi. sono preoccupatissimo.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Gentile signore lei si auto osserva troppo.
Purtroppo non posso che ribadire che un rapporto protetto senza rottura del profilattico non di può considerare a rischio per HIV e la maggior parte delle MST.
Si faccia consigliare qualche ansiolitico per il panico e a questo punto valuti l'opportunità di eseguire un test HIV 1-2 combo in EIA O ECLIA sperando che la sicura negatività del risultato ponga fine ai suoi "terrori" .
Cordiali saluti,
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottore
innanzitutto mi scuso per non averla ringraziata per le sue risposte. Ho seguito il suo consiglio e a 25 giorni dal rapporto ho eseguito un test Combo IV generazione Hiv1/2 antigene p24 risultato negativo. Il problema è che comunque non riesco a tranquillizzarmi. Mi hanno riscontrato attraverso una ecografia inguinale una linfoadenopatia con linfonodi reattivi di grandezza da 6mm a 12mm . Purtroppo leggendo su internet le piu svariate informazioni ho appreso almeno credo che comunque i linfonodi inguinali reattivi sono dovuti a sicura infezione, che un test a 25 giorni non raggiunge un attendibilità pari da poter stare tranquillo. I linfonodi non sono dolenti e sono piuttosto piccoli a detta del ecografo. cioé esclude pero solo questioni riguardanti tumori ma non mi allontana dal rischio di aver contratto una mst. Onestamente tra la paura e gli stati d'andia inizio a perdere comoletamente la stabilità sia fisica che mentale. oltre che rexarmi in un centro mst che comunque non mi darà risultati certi dato che oggi sono solo passati 30 giorni non so più cosa fare.