Utente 393XXX
Salve,
Sono un donatore del sangue e quindi annualmente eseguo le analisi. Le ultime risalgono a marzo 2015 e gli esiti erano buoni senza nessuna anomalia.
Ho la ragazza da due anni ma sono venuto a conoscenza solo poco giorni fa che in passato lei ha avuto rapporti non protetti a rischio di trasmissione hiv perché non a conoscenza della salute dei partner, i quali non hanno condotto una vita sana.
In seguito lei non ha mai svolto analisi per verificare il suo stato di salute fisica.
Vorrei sapere, in quanto da due anni a questa parte abbiamo rapporti anche non protetti se c'è il rischio che la mia ragazza possa essere malata da hiv anche se i miei esami del sangue di marzo erano negativi ad hiv.
In due anni avrebbe già dovuto trasmettermi l'hiv nel caso in cui fosse infetta?
È possibile stabilire la sua salute fisica dagli esiti dei miei esami?
Potrei essere ugualmente contagiato anche se gli esiti erano negativi ad hiv?
Scusate ma mi è venuta in poi di ansia.
Grazie
Saluti
Fabio
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve Fabio,
in primis sembra quasi scontato che la sua ragazza sia HIV positiva, in secundis lei vuole sapere se dalle sue analisi sia possibile risalire allo stato di salute della sua partner.
Ovviamente la risposta è che non è possibile.
La migliore scelta sarebbe quella di effettuare entrambi e di comune accordo il test, la cui negatività porrebbe entrambi, specialmente lei, in condizioni di tranquillità ed inoltre rafforzerebbe la complicità di coppia.
Saluti cordiali ,
Caldarola.