Utente 425XXX
Salve, sono un ragazzo di 26 anni, sano senza problemi di salute cronici o altro. Da qualche giorno ho iniziato a sentirmi male, ma sono sintomi talmente lievi che vanno e vengono che non so bene che fare. In pratica sento tipo febbre, brividi, stanchezza anche se la febbre non risulta sul termometro ma ho capito oggi che non funziona bene, si tratta di digitale, domani ne comprerò uno nuovo. Questi sintomi vanno e vengono, diciamo metà giornata sto benissimo, un'altra metà mi sento stanco, spossato e in uno stato di febbricola. Pensavo fosse influenza ma non ho sintomi specifici, non ho mal di gola, affezioni alle vie respiratorie, raffreddore o problemi gastrointestinali, né ho mal di testa o altri dolori, solo questa continua altalena che cambia di ora in ora: mi sento nel pieno delle forze, mi sento una schifezza. Domando: ho letto che può essere causato da un infezione di citomegalovirus che presenta sintomi lievi, è plausibile? Non so se andare dal medico di famiglia, cioè non saprei neanche bene come esporre il caso per richiedere ulteriori accertamenti. Sono un tipo un po ansioso/ipocondriaco ma non mi era mai successo di sentirmi cosi per piu di due giorni. Non so che fare. Grazie.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
scusi mi spiega perchè è restio ad andare dal medico curante che viene pagato con i soldi della comunità per fare il suo lavoro?
Come può pretendere che con un termomentro fuori uso, che non le consente di conoscere la temperatura quando, come lei dice, si sente una schifezza, senza poterla visitare e senza uno straccio di esami ematochimici io le possa dire che lei ha una Citomegalovirosi piuttosto che una Mononucleosi?
O semplicemente che stia incubando una forma virale stagionale o la stia portando avanti in maniera subclinica?
Vada dal suo medico, esponga accuratamente i suoi sintomi, PRETENDA di essere visitato e poi se vuole mi faccia sapere.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 425XXX

Beh diciamo che tendenzialmente non ricorro al medico ogni due per tre, credo bisogna evitare di intasare l'attività medica senza validi motivi, dal momento che sono giovane e in salute. Se avessi avuto sintomi influenzali non avrei neppure scritto qua, avrei aspettato che passasse la canonica settimana. E' che questi sintomi altalenanti mi lasciano perplesso e mi mettono ansia. Domani acquisterò un termometro al gallio sperando funzioni e se dovesse ancora continuare questa situazione ricorrerò prontamente dal medico, per dire adesso già mi sento benissimo e questa è la cosa che mi lascia sconcertato visto che non mi era mai successo in vita mia.
Grazie del consiglio.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Guardi,
lei ha dei sintomi per cui chiede un parere virtuale.
E non vuole recarsi al medico perchè " non ricorro al medico ogni due per tre, credo bisogna evitare di intasare l'attività medica senza validi motivi, dal momento che sono giovane e in salute."
E quali sono i motivi che lei riterrebbe validi?
Sarei curioso di conoscerli. Anche perchè sta affermando tra le righe che i motivi per cui ha scritto non hanno la dignità per un consulto medico, nè reale nè virtuale, dato che lei è giovane e sano.
Quindi eviti di far perdere tempo anche a chi offre consulti gratuitamente su questo sito sottraendo tempo alla propria giornata.
Tanti saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.