Utente 394XXX
Buongiorno,
circa 6 mesi fa ho avuto un rapporto a rischio con una ragazza.
Ho avuto un rapporto sessuale protetto con la ragazza, successivamente ha iniziato a praticarmi del sesso orale sempre protetto, dopodiché ho tolto il preservativo ed ha continuato a praticarmi del sesso orale. Ho poi scoperto a fine di tutto che il preservativo era sporco di sangue appartenente alla vagina della ragazza.
E' possibile che essa abbia passato il suo sangue dal preservativo al mio pene? In questo caso vi è un rischio oppure non è un caso a rischio MTS?

Infine ho da aggiungere alcune precisazioni: In precedenza avevo già avuto un rapporto sessuale completo NON PROTETTO con la stessa ragazza ed ho effettuato alcune analisi tra cui il test anti HIV, svolto a circa 4 mesi dal rapporto, che è risultato negativo.
Posso ritenere questo affidabile o avendo avuto un altro rapporto successivo con la stessa ragazza(in cui era presente del sangue) devo fare un altro test?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
La probatorieta' del precedente test per valutare indirettamente lo stato sierologico della partner non è scientificamente ammissibile e non può essere accolto.
Relativamente all'episodio occorso lei parla di presenza di sangue sul profilattico, afferma che lo stesso era di origine vaginale e chiede a noi se può aver contaminato il suo membro e se il rapporto è a rischio o meno.
Due rapporti sessuali, genito - genitale e oro - genitale, avrebbero dovuto essere protetti con due preservativi DIVERSI, adeguatamente indossati e TENUTI per tutto il rapporto.
Dunque, indipendentemente dal sangue, la fellatio che le è stata praticata senza protezione configura un rischio minimo per HIV, amplificato dalla presenza del sangue.
DOVE C'È SANGUE VISIBILE C'È RISCHIO.
C'è rischio anche per tutte le MST.
ILmio consiglio: ne parli col Curante; nel caso che la risposta non la persuada si rivolga a un centro per le MST pubblico, dove potrà anonimamente raccontare l'accaduto e ottenere assistenza infettivologica gratuita.
Ci faccia sapere, se vorrà.
Saluti cordiali,
Caldarola.
[#2] dopo  
394056

dal 2015
Salve dottore, la ringrazio per la risposta.
Mi scuso perchè non sono stato del tutto chiaro per quanto riguarda il test che ho fatto, il controllo che ho svolto è avvenuto successivamente ai due rapporti sessuali e precisamente :
1) a circa 4 mesi dal primo rapporto che ho avuto con la ragazza (nel quale non ho usato alcun tipo di protezione)
2) a 82 giorni dal secondo rapporto con la ragazza(in cui ho usato il preservativo e nel quale vi era presente del sangue)

Il controllo ha dichiarato negativi i test Anti HIV, Sifilide e Epatite.
Posso dichiararlo attendibilie?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
le confermo che è stato un po' farraginoso nella descrizione del quesito.
Poco male.
Tutti i test che ha fatto sono da considerarsi definitivi.
Saluti cordiali,
Caldarola.
[#4] dopo  
394056

dal 2015
Da economo non le nego che l'italiano non è mai stata la mia materia preferita.
La ringrazio per la sua dispinibilità.
Saluti cordiali.
[#5] dopo  
394056

dal 2015
Salve dottore, volevo porle ancora una domanda che mi è sorta da poco: i controlli sono da considerarsi definitivi quindi anche dopo circa 80 giorni?
Nel senso che nel mio caso ha considerato definitivo il test anche in base all'ultimo rapporto avuto a 82 giorni dal controllo?
La ringrazio.