Utente 295XXX
Buongiorno a tutti!!! Ho bisogno che mi togliate ogni dubbio che mi assilla ormai da parecchio tempo....
Circa tre anni fa dopo aver indossate lenti a contatto morbide per ben 25 anni ho cominciato a non sopportarle più ......la mia oculista di allora mi aveva detto che dopo i 40 anni e per colpa delle lenti a contatto l occhio si era un po seccato. .. così alla sera QUANDO MI RICORDAVO mi mettevo una goccia per occhio di Systane.
Gli occhiali non li ho mai sopportati e visto che avevo ben 9 persone che si erano sottoposti alla lasik ed erano rimasti contenti decisi di sottopormi anche io!
Così nel 2012 all età di 42 anni feci la lasik
Per quanto riguarda la vista non posso lamentarmi perché vedo benissimo (ben 14 decimi) ma da allora mi è venuta una secchezza oculare e ho cominciato a soffrire di congiuntiviti da secchezza.
Ne ho parlato con il mio oculista che mi ha fatto il lasik e lui mi ha sempre risposto che non è colpa assolutamente della lasik ...... e allora cosa è successo??????????
Il mio dubbio è : non mi ha fatto adeguati esami prima di fare la lasik? O cosa è successo? ?????

Lo scorso mese ho messo i tappini in silicone perché prendendo i betabloccanti gli occhi si sono talmente seccati che questa estate ho sofferto tantissimo di bruciore e altro....e penso che se non avessi fatto la lasik a quest ora starei bene!!!!!!
Un saluto a tutti!!!!!!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mia cara amica
quale e’ la sua domanda?

lasik e dry eye?

occhio secco dopo i 40 anni?

ha eseguito gli esami del sangue ?

ha eseguito i test sul film lacrimale??
[#2] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi forse sono troppo pentita di aver fatto il lasik.. cerco di essere più chiara.
Dunque ..dopo i 40 e' normale avere un po l occhio secco ma dopo aver fatto la lasik?
E' normale? Non credo visto che le 9 persone che l hanno fatto non ce l hanno!!!!
O non è così?
L oculista il mese scorso mi ha fatto un esame per valutare a che livello e' la mia secchezza ma non so come si chiami.
Mi ha solo detto che ho un valore pari a 13 invece di 20.
Esami del sangue non ne ho fatti. Quali dovrei fare?
Il mio dubbio è : l esame che mi ha fatto per la secchezza e gli esami del sangue forse dovevo farli prima di fare la lasik?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
in genere prima di una chirurgia refrattiva e’ sempre bene eseguire il test di schirmer

se vuole le invio delle presentazioni PPT a congressi, altrimenti tra i miei articoli su medicitalia trova molto


intanto provi a fare
VES
TAS
PCR
EMOCROMO CON FORMULA
ANA
ANTI ENA
C3
C4
FATTORE REUMATOIDE
ELETTROFORESI DELLE PROTEINE

dopo averne parlato con il medico curante


le allego un primo articolo

La Sindrome da disfunzione del film lacrimale (tear dysfunction syndrome) è la piu' recente e corretta denominazione della DES DRY EYE SYNDROME sindrome dell'occhio secco.

Nel Mondo oltre 100 milioni di persone soffrono di questo disturbo.

La sindrome (tear dysfunction syndrome) viene comunemente classificata in due forme:

la prima da eccessiva evaporazione lacrimale (dislacrimia) e
l'altra legata a ridotta produzione lacrimale (ipolacrimia).


L'eccessiva evaporazione lacrimale, (causa dell'86% dei casi di occhio secco,) è provocata dall'ostruzione o dal malfunzionamento delle ghiandole di Meibomio che si trovano nelle palpebre.

La Disfunzione delle ghiandole di Meibomio. Queste ghiandole sono responsabili della produzione dello strato lipidico delle lacrime.

Quando non funzionano correttamente, non s riescono a secernere sufficiente mebus: la componente oleosa del nostro film lacrimale. Cosi le lacrime evaporano troppo in fretta. Uno strato lipidico insufficiente o assente può causare un'evaporazione lacrimale da 4 a 16 volte più rapida.



La ridotta produzione lacrimale invece si verifica quando le ghiandole lacrimali non creano una quantità sufficiente di soluzione acquosa in grado di mantenere l’umidità oculare.



Fattori di rischio più comuni della Sindrome da disfunzione del film lacrimale (occhio secco)?

Le modifiche degli equilibri ormonali nelle donne dopo la menopausa, in particolare i diminuiti livelli di estrogeni, possono causare una progressiva atrofia delle ghiandole di Meibonio, che ostruendosi, riducono la quantità di secrezione lipidica.
La diminuzione dei livelli di estrogeni può favorire le condizioni in base alle quali i batteri stafilococco proliferano nelle ghiandole di Meibomio. Questo si traduce in una diminuzione del livello di secrezione oleosa.
Altri fattori che possono causare o aggravare la disfunzione delle ghiandole di Meibomio sono l'età, l'abuso di lenti a contatto , l'uso di cosmetici e alcune malattie dismetaboliche tra cui il diabete.


Sintomi comuni nella Sindrome da disfunzione del film lacrimale ((tear dysfunction syndrome)

secchezza oculare
disagio e irritazione
formicolio o sensazione di un corpo estraneo nell'occhio
sensazione di bruciore o dolore
lacrimazione eccessiva
arrossamento
spurgo
affaticamento
prurito
disturbi della vista
fotofobia


I sintomi della Sindrome da disfunzione del film lacrimale ((tear dysfunction syndrome) possono essere davvero spiacevoli, nonché causa di grossi disagi.

Attivita' normali i degli occhi come leggere, utilizzare un computer, guidare o guardare la televisione possono diventare davvero difficili.

E con il trascorrere delle ore della giornata lavorativa, i sintomi si accentuano, impedendo di fatto le nostre normali attività.



La Sindrome da disfunzione del film lacrimale ((tear dysfunction syndrome) è una patologia di tipo cronico, che senza la terapia giusta può portare a lesioni della superficie corneale ed oculare, sensazione di malessere generalizzato, diminuzione del VISUS e sua variazione circadiana.

Oggi nuove tecnologie ci permettono di valutare lo strato lipidico del nostro occhio, facendo una valutazione addirittura pre - clinica.

Il LipiView® fornisce immagini estremamente dettagliate del film lacrimale del nostro occhio.

Il film lacrimale può essere chiaramente analizzato sfuttando la riflessione di uno spettro di colori quando una sorgente di luce è diretta verso la superficie anteriore dell'occhio e la sua lettura viene immediatamente calcolata e visualizzata sul monitor di LipiView®.



Per fare un buon esame con questo strumento e' consigliabile:

rimuovere le lenti a contatto almeno 48 ore prima dell' esame
evitare uso di cosmetici per il viso a base oleosa soprattutto intorno all'occhio.
non sfregare gli occhi.
nelle 12 ore precedenti l'analisi del film lacrimale con LipiView® non nuotare, ne' recarsi alle terme, ne' praticare bagno o idromassaggio.


Esiste ora anche una nuova terapia non invasiva il LipiFlow®, di TearScience®.

A volte con una sola procedura che combina calore diretto e pressione, puo' migliorarela situazione e risolvere una'ostruzione delle ghiandole di Meibomio.

Un dispositivo oculare monouso sagomato in modo da evitare il contatto con la cornea, veine inserito nell'occhio tra le palpebre e poi si procede al trattamento che dura pochi minuti.

Il trattamento e' efficace e migliora nettamente la situazione di pazienti affetti

Sindrome da disfunzione del film lacrimale(tear dysfunction syndrome) soprattutto di tipo evaporativo.





LUIGI MARINO MD PhD

DRY EYE SPECIALIST





L’autore LUIGI MARINO non ha alcun interesse commerciale con LipiView® e LipiFlow® della ditta TearScience®.




buona serata
[#4] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore!
Ho trovato interessante l allegato che mi ha messo e sono stata piacevolmente sorpresa di sapere che per la secchezza oculare ci sono diverse soluzioni tra cui il Lipiflow.
Mi ritrovo nei sintomi dell occhio secco: prurito disagio secchezza affaticamento (tanto alla sera) etc......
Farò gli esami del sangue che mi dice e vorrei chiederle se posso poi comunicargli i risultati.
Rimane il dubbio che forse l oculista non mi ha fatto il test della secchezza prima di fare la Lasik ...l ho cercato sulla cartella clinica e non l ho trovato.
Questa è l unica spiegazione che mi do per la secchezza venutami dopo aver fatto la lasik e che invece non doveva darmi.....! Ahimè non posso più tornare indietro....
Sto usando il Lipimix ma non mi trovo granché bene perché è troppo liquido. ..
Ho a casa Ribolisin Systane Ultra Relys .... quali di questi posso provare ad usare?
Grazie e saluti


[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
sia gentile
mi viene a trovare per fare 2 chiacchiere e cerco di darle una mano
[#6] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Sì sì ho già intenzione di venire ma a questo punto faccio esami che mi ha detto e comincio a togliere beta bloccanti. ...
Quando ho i risultati prendo appuntamento!
La ringrazio della sua disponibilità e infinita gentilezza....
A presto!
[#7] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, ho cominciato a togliere i betabloccanti e spero di migliorare.
Dopo quanto posso fare esami per reumatismi? E dopo quanto mi accorgo se sono stati proprio i betabloccanti a peggiorare di tanto la mia secchezza?
Grazie e saluti.

P.s. confermo che il mio oculista non mi ha fatto il test di schimer 😢
[#8] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
signora buona serata e buona domenica

sue domande
1)Dopo quanto posso fare esami per reumatismi?

risposta
anche subito

2)E dopo quanto mi accorgo se sono stati proprio i betabloccanti a peggiorare di tanto la mia secchezza?

risposta
aspettiamo 1 o 2 settimane


pazienza

ancora

un po’ di pazienza
[#9] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore, prometto di avere pazienza ma in questi giorni i miei occhi continuano a bruciare e non è proprio piacevole e sono tanto curiosa di sapere se sono stati i betabloccanti o altro....
Intanto faccio esami così quando vengo ho tutto pronto!

Ho notato che lei esercita anche a Monza, posso sapere dove perchè io sarei comoda lì.

Grazie ancora e buon inizio di settimana!
[#10] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
VISTA MONZA

Vicolo Duomo n.1
MONZA (MB)

Per appuntamento telefonico:
Tel.: +39 039 491163

E-mail : profluigimarino@gmail.com