Utente 275XXX
Buongiorno, chiedo questa informazione per conto di un amico e anche in quanto sono molto preoccupato della situazione che si è creata.

Questo mio amico ha una bambina di 4 anni e da circa un anno dopo una visita in un notissimo ospedale torinese gli dicono che le tonsille sono piene di pus e che saranno da togliere, ma che l'intervento non verrà effettuato finchè non andrà in apnea notturna. Questa bambina mangia pochissimo, è da un anno che fa uso di cortisone e antibiotici e ha spesso e volentieri la febbre, insomma non sta mai bene.......

inoltre lo specialista che l'ha visitata gli ha proposta l'operazione a pagamento , in quanto dice che le tonsille non vengono più asportate finchè non si va in apnea notturna?

è normale questa cosa? grazie dell'aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
se è presente del pus si tratta di una faringo-tonsillite e come tale andrebbe trattata con terapia antibiotica, previa esecuzione di tampone faringeo.
Confermo che la presenza di apnee notturne costituiscono un'indicazione per la tonsillectomia, ma ovviamente è necessario un test approfondito per valutarne l'entità.
Come consiglio, proverei a consultare un altro specialista.
Cordiali saluti.