Utente 388XXX
Dottore scrivo per mio figlio, a 54 anni fuma poco e fa una vita sedentaria, e molto ansioso ed è stato preoccupato per me perché non sono stata bene. Comunque la domanda è questa, da circa 7 o 8 mesi lamenta un fastidio al fianco sinistro alto, a fatto tanti esami ,e la unica cosa uscita e reflusso gastroesofageo con ernia iatale, il problema è che da circa 4 giorni il fastidio si è trasformato in dolore sotto al petto sinistro, specialmente quando tossisce,fa un respiro profondo o deve alzare un peso.

. Durante la notte si alza perché il dolore si accentua e si sposta dietro la schiena. Sono passati 5 giorni e il dolore e un poco diminuito. inoltre si stanca subito e si sente debole a il fiato corto, il medico di famiglia a detto che non è il cuore,ma secondo lui una freddura. Siccome non ci fidiamo di questa persona, le chiedo potrebbe essere un problema di cuore? Grazie mille per la sua cortesia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Da come lo descrive, sembrerebbe un dolore legato al reflusso.

Però -se è già difficile esprimere giudizi su sintomi riferiti dai pazienti senza visitarli e senza avere esami strumentali- si figuri quanto possa essere sensato cercare di valutare dei sintomi riferiti non dal diretto interessato ma da un' altra persona!

Se non vi fidate del medico curante, potete sempre cambiarlo!