Utente 374XXX
Salve a tutti,
Ho scritto perchè volevo gentilmente un parere su una situazione problematica che riguarda mio padre. Attualmente lui è all' estero, e un paio di giorni fa si è stato portato in ospedale in seguito a un malore che non aveva mai avuto prima d' ora. All' improvviso è stato travolto dal senso di svenimento continuo, e da come dice lui, ha sentito come se ci fosse qualcosa che premeva sulla testa e sugli occhi, il battito cardiaco era abbastanza accelerato e la pressione si era innalzata. Lui soffre di pressione alta, però dato che è da un bel pò di tempo che la pressione era nella norma aveva smesso di prendere il medicinale per regolarla. Nel giorno in cui si era sentito male, lo stesso episodio è avvenuto due volte nell' arco della giornata (mattina e sera), con gli stessi sintomi (e in più la seconda volta sentiva mancanza di ossigeno), e entrambe le volte è stato portato in ospedale, e dimesso, dicendogli che dagli esami preliminari sembra tutto nella norma (la pressione ogni volta si riabbassava gradualmente dopo un pò di minuti dal verificarsi del malore). Il fatto è che ieri è successo di nuovo, con la differenza che la pressione e la respirazione erano nella norma, però per il resto la sensazione di svenimento imminente è rimasta la stessa. Adesso lui è all' estero in un paese dove non c' è una buona assistenza medica, e tra due giorni dovrebbe spostarsi per un altro viaggio, ma il fatto è che non sappiamo ciò che ha avuto (e probabilmente ha tutt' ora), ne tanto meno la gravità della causa del malore. Perciò volevo chiedervi gentilmente un consulto sulle possibili cause di questi eventi, e se secondo voi è più opportuno che torni in Italia per migliori accertamenti (se questi episodi non sono puramente sporadici o nella norma).
Vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi rispondere sull possibile cause del problema di suo padre nei termini con i quali pone la questione è impossibile risponderle. Occorre fare una serie di valutazioni, compreso un Holter pressorio delle 24 h.
Ovviamente suo padre deve affidarsi a un cardiologo di fiducia.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Infatti mi rendo conto che le informazioni fornite sono molto generali e poche, mi scuso per questo e per l' espressività, però ho provato lo stesso a chiedere perchè non si sa mai, ho pensato che probabilmente potevano essere dei segni di allarme specifici e facilmente riconoscibili per qualche cosa più grave e che magari può star gradualmente causando danni nel suo organismo, e quindi anche solo sapere la presenza di un rischio rilevante poteva farci prendere provvedimenti tempestivi (in assenza del riscontro del medico di base, dato che fino a lunedì non ci sarà e il paziente è a distanza). Comunque la ringrazio molto per la risposta, gli comunicherò di questo tipo di esame da fare, in attesa di poter effettuare la visita dal cardiologo.

Distinti Saluti