Utente 378XXX
Da sempre ( 5a elementare) soffro di DOC cioè ho sempre dovuto mettere gli oggetti in un det modo, oppure toccavo le cose in un det modo ecc ecc è periodi in cui mi sentivo dissociata, avevo una forte estraneità dalla realtà, non so spiegarlo bene. So che sembro pazza però mi sono sempre vergognata della cosa ma mai nessuno se ne è accorto ( sono stata anzi l'alunna perfetta, la ragazza perfetta). La cosa è continuata negli anni ma non mi pesava e non mi pesa, anzi mi aiuta. Il problema e' che circa 4 anni fa ho subito un lutto in famiglia e dal quel momento si è aggiunta una fortissima ansia che mi faceva venire problemi al colon. Per stare meglio ho preso per un anno 12/15 gocce di valium al giorno ( prese di testa mia). Un giorno ho avuto la forza di smettere e sono stata benino per un paio di anni. L'anno scorso sono stata ricoverata perché credevano avessi una malattia demielinizzante e sono stata a fare RM e robe varie. Questa cosa mi ha creato tanta tanta paura e nel tempo ho riavuto sporadici attacchi di ansia. Questa estate ho iniziato ad avere i primi veri attacchi di panico: all'inizio solo in pubblico, solo quando c'era tanta gente: giramenti di testa, vertigini, pressione alta, forte dispnea, tachicardia, senso di svenimento. Con lo xanax 0,25 stavo meglio. La cosa è passata, stavo meglio. Ho assunto cipralex e Xanax per soli 10 giorni e poi ho deciso di sospendere perché non volevo ingrassare.
La dispnea e' rimasta ed è spesso presente ( indipendentemente dagli attacchi di panico). Ho fatto spirometria e visita pneumologica ma nulla.
Ora la cosa è diventata più grave: non riesco quasi ad uscire di casa, me lo fa mentre Guido, mentre sono in giro, se sono in pubblico.. insomma un incubo. Inizierò la psicoterapia però vorrei porvi una domanda e vorrei una Risp sincera:
Il cipralex ( datomì dal neurologo) fa INGRASSARE, la verita! Mia cugina ha messo 10 kg in 6 mesi e mangia uguale.
Inoltre: iniziare a prendere queste cose a 22 anni e' troppo presto?
Io non vorrei diventare una specie di zombie ( così stavo col cipralex).
Va bene per la mia condizione?
Ci sono SSRI che fanno ingrassare meno?
Al momento prendo xanax 0,25 al bisogno ma non mi fa quasi più effetto.
Grazie!!

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
L'escitalopram é tra gli ssri che hanno minore impatto sul peso corporeo. Molti pazienti non aumentano di peso, altri possono mettere su qualche chilo. Comunque l'aumento di peso può essere limitato ai primi mesi di terapia e può essere notevolmente ridotto mantenendo una alimentazione regolare e aumentando la quota di esercizio fisico.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 378XXX

Caro dottore grazie innanzitutto.
A 22 anni può servirmi ( visti i sintomi che ho scritto sopra) un farmaco così forte?
C'è qualche altro farmaco( simile) che incide ancora meno sul peso?!
Ringrazio.

[#3] dopo  
Utente 378XXX

Inoltre è possibile che lo Xanax non faccia più effetto? Può servirmi la psicoterapia?

[#4]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La psicoterapia cognitivo comportamentale può essere molto utile ma non sono molti i casi in cui diventa risolutiva senza l'appoggio di una terapia farmacologica. I farmaci che lei ha citato non sono "forti". Il concetto di forza in farmacologia non ha gran senso. Si tratta di farmaci con determinate azioni ed indicazioni, molto usati e generalmente molto ben tollerati. Tra i farmaci che incidono meno sul peso, oltre all'escitalopram vi sono la fluoxetina e la sertralina. Ricordo comunque che la risposta, anche in termini di effetti collaterali, può variare molto e queste sono indicazioni puramente statistiche. Inoltre, la scelta della molecola deve essere fatta dallo specialista tenendo conto anche di altri parametri, tra cui la risposta clinica che si va a ricercare. Ne parli con il suo specialista di fiducia.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#5] dopo  
Utente 378XXX

Gentile dottore io sono seguita da un neurologo, lui mi ha dato la terapia xanax o.25 + cipralex perché avevo ( gli attacchi di panico sono più recenti) un problema di somatizzazione.. Io ho avuto tutti tutti i sintomi della sm però nella RM non c'era la malattia.. Quindi mi hanno etichettata come ansiosa. In realtà io l'ansia non la sento sempre, anzi, paradossalmente se sto in ansia forte sento meno i sintomi. Da ultimo si è associata questa forte fobia sociale per paura degli attacchi di panico in pubblico. Il cipralex è' indicato per tutti i disturbi di cui soffro? Io non vorrei iniziare con questi farmaci alla mia giovane età ( perché so che prima o poi nella vita si riprendono...). Però non posso stare così. L'ansia nella mia famiglia è' ereditaria, nel senso che siamo tutti cosi, molti fanno uso di farmaci però vedono che non risolvono, alla fine li riprendono sempre. Io inoltre non sono depressa, nel senso che mi sento piena di vita e di voglia di fare ma la paura dei sintomi e del panico mi frenano molto. E ho paura di ingrassare ( tendo ad ingrassare).
Lei pensa sia il caso di iniziare anche la cura farmacologica? Io purtroppo non mi rendo ben conto della gravità. Ripeto non mi sento depressa o pazza, ma semplicemente ansiosa. Ansia che prima gestivo e ora non riesco più. Ansia da lutto E malattie temute.. Forse lavora da anni nel mio corpo.... Inoltre perché lo xanax non fa più effetto? Prima funzionava.. Io lo prendo solo al bisogno. A volte un giorno sì e uno no, altre capita che non lo prendo per una settimana..

[#6]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Lo xanax non fa più effetto perché questi farmaci, ossia gli ansiolitici di tipo benzodiazepinico, tendono a dare assuefazione, ossia occorre via via una dose maggiore per dare lo stesso effetto, oppure, più semplicemente, la condizione ansiosa si é accentuata e lo stesso dosaggio di farmaco non riesce a tenerla a bada. Il cipralex, e farmaci simili, non é indicato soltanto per la depressione, ma anche per il trattamento dei disturbi d'ansia. Giusto per inciso, lo specialista competente per i disturbi d'ansia é lo psichiatra.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it