Utente 382XXX
Gentili dottori volevo chiedere alcune cose,ho 29 anni ho una bicuspide aortica congenita ed ernia iatale reflusso gastrico ed esofagite in cura con patopranzolo 20 mg al mattino scoperte entrambe nel 2010,il mese di marzo mi sono sottoposto ad un esame elettrofisiologico perchè accusavo dei disturbi del ritmo cioè tachicardie sopra ventricolari veloci frequenza anche a 190/200 extrasistole ecc che duravano giorni ero e sono molto spaventato ed in ansia,esame risultato negativo per quanto riguarda eventuali focolai quindi normali parametri elettrofisiologici, mi fecero anche di nuovo un ecocardiogramma sempre nella norma se non per un rigurgito aortico lieve in assenza di gradiente significato e questa bicuspide aortica che dicono devo solo controllarla,dal 2010 fino a questa estate prendevo una compressa di congescor 1,25 per la tachicardia,poi tolta perchè l aritmologo disse che forse poteva dipendere dall ansia,sono andato da uno psichiatra mi ha prescritto una cura con zoloft e sulamid stavo più rilassato gestivo meglio il problema,ma ho dovuto sospendere il sulamid perchè mi portava disfunzioni erettili e dolore al seno ma non eliminava il problema della tachicardia,non so cosa fare!ho fatto esami da sforzo holter 24 ore esami tiroide tutto ok!tranne extrasistole sporadiche e tachicardia!può dipendere dallo stomaco?è colpa della bicuspide?e ansia? non so più cosa curare..mi scuso per il lungo messaggio buona giornata!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi a questo punto sembra proprio che la sua sia solo nevrosi d'ansia....e per questo non ha bisogno di un cardiologo, ma di uno psicoterapeuta.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
la ringrazio per la risposta dottore,sono consapevole che l ansia ha un ruolo fondamentale sopratutto per quanto riguarda la tachicardia,ma oltre all ansia secondo lei la bicuspide insieme ai vari problemini di stomaco che ho,possono contribuire alla tachicardia?ho un po di timore che sia colpa della bicuspide,lei cosa pensa?indubbiamente dovrò curare ed imparare a gestire l ansia infatti mercoledì ho appuntamento con un neuro psichiatra buona giornata!
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Forse potrebbe giovarsi più di uno psicoterapeuta che non di un neuropsichiatra...comunque io mi limito a dirle che il suo cuore non è responsabile dei suoi sintomi.
[#4] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
la ringrazio Dr.Rillo,seguirò il suo consiglio,ho solo timore per la bicuspide che poteva portarmi problemi di questo tipo,prenoterò anche un psicoterapeuta! per quanto riguarda la bicuspide potrei stare tranquillo? ovviamente la faccio controllare almeno una volta l anno! buona serata dottore grazie!
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può stare tranquillo....