Utente 361XXX
buongiorno,
scrivo per avere un parere sulla mia salute in particolare sulle analisi del sangue appena fatte.
Premetto queste informazioni: Non ho alcuna patologia a me conosciuta salvo una depressione con cui convivo da 1 anno e che sto curando con 75 mg di Sertralina al giorno.
Ho 33 anni,186 cm per 74 kg, mai fumato,totalmente astemio da alcool seguo una dieta dove frutta e verdura non mancano mai assieme a olio d'oliva capsule di omega 3, pochi carboidrati e abbastanza carne bianca e pesce.
Ho SEMPRE avuto la bilirubina alta da neonato in poi, credo sia la sindrome di gilbert.
Sono un pò preoccupato perchè ho un valore del fegato molto elevato e io non ho mai mai avuto nessun valore del fegato fuori posto.
Risultati analisi:
Valori Emocromocitrometici tutti nella norma, Valori leucocitari tutti nella norma, VES 5 ok ,Proteina C reattiva 0,3 ok, emoglobina glicata 31 (nella norma), glicemia 96 ok, Colesterolo Totale 200 (limite alto), Colesterolo HDL 45 ok, Trigliceridi 110 ok, Uricemia 3,5 ok Transam GOT AST 35 (limite alto), Transam GPT ALT 66 (ALTA max 40), GGT 22 ok, Fosfatasi Alcalina 54 ok, Bilirubina Totale 1,49 su 1,20 bilirubina diretta 0,26 ok Bilirubina indiretta 1,23 su 1,00 Creatinina 0,8 ok sodio 142 ok potassio 4,5 ok Cloro 98 ok Tsh 1,471 ok Acth-ormone adrenocorticotropo 19,90 su 46 ok

Come trova queste analisi? Devo fare ulteriori accertamenti? Fegato?

Grazie mille,

Alessandro
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro Sig. Alessandro,
come è piccolo il web: dunque su MI+ lei ha almeno due account.
Non so se questo sia consentito.
Comunque le ribadisco ciò che le ho risposto in Medicina Interna:
la sua ALT è superiore al valore max del range di riferimento di 1,65 volte. In sostanza non è neanche il doppio.
Movimenti di transaminasi di questa entità sono comuni e non destano preoccupazioni e non vanno definiti, come lei ha fatto, valori molto elevati.
Le cause possono essere molteplici e per lo più sono banali: è ovvio che è opportuno valutare se vi sia la tendenza a un incremento dell'ALT nel tempo o al contrario un decremento o una mormalizzazione.Ciò è verificabile non prima di una diecina di giorni.
L'ecografia dell'addome, e quindi anche epatocolecistica, le è stata proposta ai fini di valutare l'ecostruttura del fegato e una sussistenza di steatosi epatica, che spesso sostiene questi lievi rialzi di transaminasi.
Mi permetta di darle un consiglio sulla sua dieta: l'olio di oliva va benissimo, il pesce fa molto bene, la carne nelle giuste quantità va assunta: ma tutto deve essere in equilibrio con i carboidrati, che sono il combustibile principale del nostro organismo e nel contesto di un conteggio calorico adeguato, sono indispensabili.
Troppe proteine fanno male quanto troppi carboidrati.
Infine un cenno sugli Omega 3: si tratta di integratori sulla cui reale efficacia nella protezione cardiovascolare vi è ancora una diatriba aperta: parlo in particolare di quelli che si comprano su internet o in farmacia senza ricetta.
Tali prodotti sono a volte ben lontani dagli standard di purezza, concentrazione in omega 3, qualità delle materie prime di estrazione rispetto a quelli che sono registrati come farmaci e per i quali occorre la ricetta medica.
Tanto le dovevo per chiarezza e onestà intellettuale.
La prossima volta, caro Stefano, scelga un'area soltanto dove postare la sua richiesta di consulto, perchè le assicuro che non è gradevole, dopo non aver ricevuto neppure un grazie di circostanza in Medicina Interna, vederla mascherata a cercare di raccattare altri pareri in altri lidi.
Le auguro un prospero 2016,
Dr. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Cordiale Dott. caldarola,

innazitutto grazie per entrambe le sue risposte, che ho avuto modo di leggere adesso propriamente.
Ha perfettamente ragione che non dovrebbero essere inseriti due quesiti uguali e di questo mi scuso con lei prima di tutto.
Ho fatto questo perchè non sapevo su che sezione inserire quella richiesta e quindi per essere certo di una risposta l'ho messa in due sezioni distinte, non vi era intento di "mascherare" nulla infatti come vede il messaggio è esattamente uguale firmato con il mio nome e inserito lo stesso giorno in entrambi i forum.

Detto questo che era doveroso, vengo alle sue considerazioni.
Ho eseguito Eco addome circa 1 anno fa risultata negativa, non hanno rilevato steatosi.
Farò tra 15 gg un controllo delle transaminasi per capire se è stato un caso isolato o se ci sono altri problemi.
Per quanto riguarda l'alimentazione, io cerco di essere informato e di seguire anche le ricerche che vengono pubblicate, in merito agli integratori di omega 3 non ci credo molto sono onesto ma so che tramite il pesce non arrivo minimamente a 1 gr di omega tre al giorno.
Le chiedo se l'olio extravergine di oliva e L'olio estratto dalle noci siano effettivamente benefici per controllare Ldl,trigliceridi, fattori di infiammazione e se hai altri consigli alimentari sul controllo ematico di tali valori credo possa essere utile per la maggioranza di chi legge.

Grazie ancora per il suo tempo,

Alessandro
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Stefano,
essendo Ella un soggetto in buona salute fisica mi pare che la routine che ha eseguito sia più che sufficiente.
Al controllo delle transaminasi aggiungerei la Fosfatasi Alcalina, che ha già fatto, la Gamma GT che non riporta ma è un importante parametro, la proditemia totale e l'elettroforesi sieroproteica.
Infine la Ferritinemia.
Se la ipertransaminasemia dovesse persistere o aumentare si renderà necessaria una Eco. Epatocolecistica e la valutazione dello stato immunitario per HAV - HBV - HCV.

Per quanto riguarda l'apporto di Omega tre, due grammi al giorno sono più che sufficienti: le consiglio pertanto di acquistare in farmacia, con ricetta del suo Curante, quelli branded (Seacor - Eskim - Esapent....) così avrà la sicurezza di un prodotto che contiene EPA - DHA in quantità elevate e soprattutto controllate, senza residui di mercurio. Non vi è tale controllo sugli integratori.
Ovviamente non avendo lei i requisiti nè per la nota 13 nè per la nota 94 dovrà acquistarli di tasca propria: 30 capsule da 1 gr costano poco meno di 15 EUR.
L'olio extravergine di Oliva, se sia veramente tale,( è l'olio che cola dalle olive macinate spontaneamente, senza nessuna spremitura) è sempre benefico e da preferire a ogni altro olio: purtroppo assai spesso quelli venduti in supermercato di Extravergine hanno solo il nome.
Spero di essere stato esaustivo e chiaro.
L'equivoco è risolto.
Buon 2016!
Dr. Caldarola.