Utente 399XXX
Buongiorno dottori
Da 5 anni vivo un incubo che non ha fine.
La vicenda inizia dopo un periodo di sregolatezza sessuale in cui pratico rapporti a rischio.
Subito dopo inizio ad avere grosse problematiche fisiche, problemi gastroenterici, feci con muco, dimagrimento di quasi 10 kg, spossatezza e un'eruzione cutanea, che prende tutto il tronco e i genitali e poi scompare.
Si parla di 5 anni fa... Iniziò a fare accertamenti e analisi, tra cui quelli x epatite e Hiv.
Negativi.
Ma continuo a stare male.
Nel corso del primo anno sopratutto spossatezza, dermatiti e dolori muscolari, spesso associati a linfonodi gonfi...
Vado avanti a fare analisi e a rifare i test, soprattutto quello dell'HIV più volte, anche a distanza di anni.
Tutto negativo
Dopo tre anni iniziò una storia con una fissa e iniziò ad avere rapporti non protetti, dopo un periodo di astinenza anche dovuto ai miei malesseri fisici.
La ragazza è donatrice, quindi negativa dal punto di vista delle malattie a trasmissione sessuale.
Inizia purtroppo anche lei ad avere tutta una serie di problemi fisici...purtroppo perché molto simili ai miei: linfonodi, spossatezza, dimagrimento e eruzioni cutanee.
Ho rifatto il test Hiv a distanza di 5 anni ed é risultato ancora negativo.
É possibile che vi sia un errore è tutta questa triste storia sia dovuta al fatto che i test non riescano ad individuare una mia sieropositività??
Vi ringrazio per l'aiuto
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
e' praticamente impossibile che oggi un test HIV 1 - 2 p24 dia un falso negativo dopo tanti anni.
Per sicurezza assoluta può eseguire un test che ricerchi direttamente l'acido nucleico virale dell'HIV! Se risulti negativo, lei non è HIV positivo e deve indagare su eventuali altre patologie infettive trasmissibili, per esempio la SIFILIDE.
Può rivolgersi a un centro per le MST descrivendo il suo problema, i suoi dubbi, accompagnandosi con la sua compagna, gratuitamente e in anonimato. O può parlare con il suo curante.
Nella sua città può rivologersi al Policlinico universitario presso il reparto Malattie Infettive o in Clinica Dermatologica.
Se vuole, mi faccia pure sapere gli sviluppi.
Saluti,
Dr. Caldarola.


[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore e grazie per la celere risposta
Ho fatto in passato,anche dopo anni la pcr per Hiv 1....che é l'unica eseguita nei lab degli o ospedali di Milano, risultata negativa e anche il WB.
La sifilide mi é stata testata anche essa più volte in concomitanza con gli altri screening.
Quindi é possibile che con tutti questi esami e queste tempistiche sia sieropositivo?
La ringrazio per la risposta....
Non so più cosa fare perché sia il mio medico curante che gli altri specialisti che mi hanno visitato non mi sanno dare indicazioni utili...e la mia situazione fisica non migliora
Ancora grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
se ha fatto la PCR per HIV1 ed è risultata negativa e dopo non ha più avuto contatti a rischio lei NON è HIV sieropositivo.
Idem per la Sifilide.
Indaghi su patologie più banali, come una mononucleosi cronica, una Citomegalovirosi, che possono persistere nel tempo e causare la cenestopatia che lei lamenta e che avrebbe trasmesso alla sua compagna.
Io telematicamente posso fare ben poco.
Cari saluti,
Dr. Caldarola.