Utente 417XXX
Buongiorno,
Sono un uomo di 45 anni e da sempre soffro di extrasistole e palpitazioni, ho fatto mille esami nei quali non risultata almeno credo problemi cardiaci.
Ma ciò nonostante non sono mai sicuro di questo, in quanto, a volte, mi capitano degli episodi di tachicardia anche in situazioni di relax. Con relax intendo che sono sdraiato a letto e sento battere il cuore e più lo sento battere e più aumenta il ritmo fino ad arrivare alla tachicardia, in quei momenti mi alzo di corsa preso dal panico e cerco di uscire velocemente da casa come se volessi cercare aiuto ma, poi, cerco di star fermo e mi concentro sul rilassarmi il più possibile respirando profondamente e così piano piano la tachicardia va a scemare. Comunque dopo tutto rimango in ansia e pensieroso del fatto che potrebbe riaccadermi. Vorrei capire se il mio è un problema d'ansia perché ascolto sempre il cuore e più l'ascolto e più vado nel panico con aumento del battito oppure è il contrario, quindi il battito aumenta perché ho un problema cardiaco e poi di conseguenza mi viene il panico?!
Anche prima mi è capitato ero sdraiato a letto già da un paio d'ore tranquillo senza problemi poi non so come mai ho iniziato a sentire il cuore un po' più agitato e da lì ho iniziato ad agitarmi e più mi agitavo e più il cuore aumentava fino ad avere un battito molto veloce roba da alzarmi di corsa e cercare di uscire come per cercare rifugio.
Cosa devo pensare diesoiaodi ? Quali ulteriori esami dovrei fare per escludere patologie cardiache, grazie mille.
Spero che qualcuno mi aiuti in questo e mi dia dei consigli come affrontare il problema.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sinceramente mi pare proprio che lei soffra di attacchi di panico
Che vengopno curati dallo psichiatra e non dal cardiologo.
Cordialita

cecchini
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
Anche prima mi è capitato ho iniziato a sentire il cuore più veloce e mi sono un po agitato ma allo stesso tempo mi sono concentrato mantenendo la calma e facendo dei respiri profondi sono riuscito a far scemare la cosa.
Ma com'è possibile che la cosa si ripete nel tempo e come facciamo a definirlo un problema psicologico e non organico. Può essere che abbia un problema di conduzione e non saperlo ancora. Anche perché dagli holter cardiaci precedenti non sono mai stati evidenziati episodi del genere ma solo diverse extrasistole ventricolari e sopra ventricolari. Da un eco era risultato una pericardite di lieve entità un esfoliamento del pericardio che sembrerebbe rientrato da sè. Così si evedenzia dall'ultimo eco. Secondo lei dato i sintomi che le ho descritto prima del cuore che aumenta improvvisamente mentre sono a riposo quindi è da addebitare ad un disturbo d'ansia e non ad un problema organico? Se facessi un altro holter sarebbe utile? Grazie
Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ga eseguito esami cardiologici piu di un astronauta dellaNASA e tutti negativi
lei ha dei problemi nkn cardiologici e ha bisogno di altri specialisti per stare meglio
la saluto

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
Anche ora sento il cuore che batte con un ritmo accelerato e che se faccio dei respiri profondi comunque il ritmo non cambia. Lo sento sia nello stomaco e sia in gola come un cavallo che galoppa e allo stesso tempo mi sento come se fossi bloccato nel respiro come se la gola e lo stomaco si stringesse e sia sentisse solo il cuore che batte veloce
[#5] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
Praticamente come se fossi sempre in apnea e il cuore galoppasse sempre di più, poi mi induco a respirare per cercare di dare un freno al battito ma invano allora penso che cosa mi sta succedendo?
[#6] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
non so neanche io come descrivere la cosa, di solito respirando sembra di dare un ritmo al cuore come per farlo riposare ma in queste occasioni non è così, continua a battere come un martello anche se cerco di dargli delle cadenze respirando per farlo rallentare.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha bisogno di curare l ansia, che é spettanza di un collega psichiatra.
arrivederci
cecchini
[#8] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno,
Anche oggi pom tachicardia non è possibile che sia solo ansia forse dovrei andare al ps per farmi controllare.
Comunque è il cuore che inizia a galoppare. Penso che l'ansia non c'entri affatto.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La pregherei di non intasare il PS con queste sciocchezze..
Se lei pensa che l' ansia non c'entri affatto e' inutile che mi scriva.
La saluto
[#10] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2007
Ma come facciamo ad essere sicuro che è ansia e non altro di più serio? Oramai mi sta capitando tutti i giorni forse è il caso di preoccuparsi, non sono più sereno sono giù di morale per quel che mi succede, ho paura di essere cardiopatico e che nessuno possa diagnosticarne lo in quanto si addebita tutto ad un discorso di ansia.
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Scusi se nin si fida perche ci scrive?
faccia comecredee non perda tempo a scrivere.
con questo la saluto

Cecchini