Utente 195XXX
Buonasera gentili Dottori,
volevo chiedere un consulto per mia moglie. Lei ha partorito il 29/12/15 una bimba con parto naturale. Durante tutta la gravidanza e durante il parto è andata tutto bene, e la sua pressione è sempre stata sui livelli di 110 max e 70 min (la stessa pressione che aveva anche prima della gravidanza e che ha avuto per tutta la vita).
Ora, qualche settimana dopo il parto, è da gironi che misura la pressione e riscontra sempre dei valori di 130 max e 90 min (a volte anche qualche punto in più). I battiti cardiaci sono circa sui 62. Da ultimo indico che la ragazza non ha particolari sintomi se non un po' di stanchezza dettata dal periodo e che sta allattando la bimba al seno.
Volevo chiedere un vostro parere in merito.
Grazie infinite
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che i valori che lei segnala non siano assolutamente preoccupanti.
Controllate i valori pressori in piu' ore della giornata e riferite al Medico curante.
Riduca il sale nella dieta e la faccia bere abbondantemente
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno Dottore,
nel ringraziarla volevo solo aggiornarla che mia moglie questa mattina si è recata presso il suo medico di base per riferire i suoi valori pressori. Anche in ambulatorio il medico misurando la PA ha riscontrato gli stessi valori (max 130 e min 90). Ha poi controllato le gambe sopra le caviglie (poiché mia moglie riferiva che ha spesso i piedi sudati) anche se poi, dopo il controllo, il dottore ha detto che non ha ne gambe e ne piedi gonfi. Inoltre mia moglie ha riferito (non so se questa cosa sia collegata alla pressione o meno) che da dopo il parto tutti i giorni trova delle piccole crosticine ematiche in entrambe le narici del naso (in questo caso il medico le ha detto che si dovrebbe trattare solamente di qualche capillare più "debole", ma nulla di importante). Finita la vista il medico le ha consegnato un foglio dove mia moglie dovrà annotare tutti i giorni la pressione e ha detto di ripresentarsi nuovamente da lui tra una settimana, consigliando nel frattempo di ridurre il sale dalla dieta. Inoltre le ha detto che se la prossima settimana i valori dovessero essere scesi allora dovrà continuare con una dieta più equilibrata, e se invece i valori rimarranno gli stessi dovrà intervenire con una cura.
In base a questo racconto volevo chiedere una sua opinione e soprattutto se lei, con il persistere di questi valori (considerato che nel suo post diceva che questi valori non sono preoccupanti), riterrebbe opportuno effettuare una cura. Anche perché quando ho chiesto al medico se un eventuale cura può interferire con l'allattamento, lui ha risposto che infatti non sarà una cosa facile.
Da ultimo le indico che a volte mia moglie ha riscontrato dei valor anche di max138/ min92 (di notte), ma anche di max136/ min80 di pomeriggio dopo aver dormito.
Grazie infinite per la sua disponibilità.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Visto che allatta tralasceri terapie farmacologiche se non strattamente necessarie.
Tolga il sale dalla dieta e beva molto
Arrivederci