Utente 188XXX
Buonasera, vi scrivo per porvi un quesito: ho sempre avuto sin da qualche anno a questa parte sempre il battito accelerato, premetto di aver vissuto periodi che mi hanno portato ad avere molta ansia e credo che ciò abbia influito. A fine dicembre sono stato dal mio medico che misurandomi la pressione, l'ha trovata a 135/85, dicendomi che era ad un valore borderline per la mia età (23 anni); in famiglia dalla parte di mia madre, lei compresa, soffrono tutti di ipertensione perciò il mio medico mi ha semplicemente detto di controllare la pressione mensilmente perchè potrei essere predisposto ad ipertensione. Una settimana dopo questo controllo però ho iniziato a percepire delle extrasistoli, ed in particolare in una situazione ho sentito ''il cuore in gola'' e mi sono molto spaventato; premetto che non fumo, non assumo sostanze, al momento non sono allenato da qualche mese (praticavo palestra 3 volte a settimana) e sono in un periodo molto stressante a causa di esami universitari. Un anno e mezzo fa effettuai una ecografia al cuore e non furono rilevati problemi. Vi chiedo quindi se è necessario una visita specialistica, in quanto comunque queste extrasistoli che mi capita di avere soprattutto dopo pranzo, mi fanno stare in apprensione. Grazie mille in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sarebbe opportuno che lei programmasse per cominciaer un Holter per verificare la reale presenza di extrasistolia, il tipo di extrasistoli e la loro quantita' nelle 24 ore.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Salve, le scrivo per aggiornarLa: ho effettuato visita cardiologica, ECG + ecocolordoppler, il cardiologo mi ha detto che non ha riscontrato extrasistoli ( che io tutt'ora ho nel numero di 2-3 al giorno in media), e di star tranquillo perchè è sicuramente un fatto ansioso (a tal proposito mi ha consigliato l'assunzione di pastiglie di valeriana nei periodi di maggiore stress). Secondo voi posso star tranquillo o sarebbe opportuno approfondire maggiormente queste extrasistoli che continuo ad avere? Inoltre mi ha detto che il soffietto che il medico curante mi aveva auscultato c'è ma è fisiologico. Di seguito il referto della visita effettuata in data 18 febbraio, grazie in anticipo:


EO: colorito cute e mucose visibili roseo anemico, polsi periferici apprezzabili superiormente ed inferiormente. PA 130/85 mmHg Normale tolleranza allo sforzo, nega angina, sincope, dispnea a riposo e sotto sforzo, sporadiche palpitazioni.
OC: Toni ritmici, pause apparentemente libere
OP: MVF sulle basi polmonari
OA: Addome piano, assenza di epatosplenomegalia
ECG: Ritmo sinusale a fcm di 105 bpm, AE + 82, normali i tempi di conduzione
ECOCARDIOGRAFIA 2D COLOR DOPPLER
Ventricolo sinistro normo-ellittico. Assenza di discinesie segmentali
M-Mode: DTDVS 47 mm PPVS 7 mm
2D MODE: VTDVS 90 mL FE 75%
Atrio sinistro di dimensioni normali (30 mm d AP); lembi mitralici sottili con normoescursione; MAPSE 25 mm
Sezioni destre normali per morfologia e cinesi; vena cava inferiore normocongesta e normocollassabile. TAPSE 29 mm
Valvola aortica a lembi sottili; normocontinente. Aorta ascendente di normali dimensioni, arco di normali dimensioni. Pericardio libero.
Flussimetria Doppler: Rapporto E/A > 1 AL pw dOPPLER IN SEDE MITRALICA.
Conclusioni: nei limiti della norma. Frequenza cardiaca, misurazione pressione arteriosa e gastroprotezione a discrezione del curante.


[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Tutto normale, come vede.
Anche se avesse 300 extrasistoli al giorno
Se ne faccia una ragione

Saluti

cecchini