Utente 393XXX
Salve dottori,

Volevo porvi una domanda sul farmaco che attualmente assumo a dosaggio di cinque gocce al giorno, il Cipralex. Lo assumo da circa due mesi a dosaggio pieno, al quale sono arrivato in una manciata di giorni a partire da due gocce, per ansia e attacchi di panico (leggete la mia storia negli altri consulti che ho aperto per saperne di più e avere un quadro più completo). Ho eliminato l' Alprazolam che prima prendevo a una dose di 2 mg al giorno. Seppur riluttante ho iniziato ad assumere il cipralex perchè qualche tempo dopo la dismissione dell Alprazolam ho iniziato ad avere crisi di debolezza e malessere generale (con tachicardia se mi alzavo da una posizione in cui stavo a riposo), fino a ora non ho visto nessun risultato soddisfacente col cipralex, anzi solo quelli che sembrano effetti collaterali. Agitazione (spesso mezz'ora, un'ora dopo averlo assunto), tremori, irrequietezza, talvolta sonno disturbato, bruciore/calore alla braccia e altre parti del corpo (forse è anche ansia che è rimasta perchè io apparentemente somatizzo in un modo simile sentendomi accaldato come se avessi la febbre). L'ansia con forte tachicardia è ancora presente quando esco di casa, lo era molto meno con l'Alprazolam. Inoltre leggo ovunque che la dose minima consigliata di cipralex è 10 mg ossia dieci gocce, io ne prendo solo 5. Quando l'ho fatto presente alla mia specialista ha detto che 10 gocce curano la depressione e io non ne ho, e poi se già 5 gocce mi fanno star più male che bene è inutile aumentare. Che cosa devo fare? Non che io non mi fidi della specialista e mi dispiace andare contro a ciò che dice ma ripeto quasi ovunque su internet leggo che una dose inferiore a 10 gocce non è agisce a dovere. Inoltre due mesi di cura credo siano sufficenti per vedere i primi risultati. Vi ringrazio intanto.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Dopo due mesi si può dire che a questa dose non sta funzionando. I sintomi possono semplicemente dipendere dal fatto che il disturbo non è ben bloccato, per cui si continua a esprimere.
Il problema delle dosi non piene è che la probabilità che funzionino è minore, mentre gli eventuali effetti collaterali ci sono già un po'.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Mi scuso dottore, non sono due mesi che lo assumo ma uno. Si può dire comunque che la terapia non funzioni così com'è ora? Cosa mi consiglia di fare?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Dopo un mese solo a volte la risposta non compare ancora bene. La dose non è massima (massima sono 20 mg).

Non posso darLe indicazioni sul da farsi, queste deve riceverle dal suo medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it