Utente 254XXX
Salve dottori,

Premetto che mi trovo all'estero dove ho da poco fatto una visita oculistica in cui mi è stato diagnosticato quanto segue:

(Traduco)
"Il soggetto presenta una miopia elevata. All'esame dell'occhio destro presenta, nell'area retinica superotemporale, buchi ovali e piccole emorragie intraretiniche.
Si raccomanda trattamento laser preventivo nell'occhio destro."

Attualmente sono molto preoccupato perché mi hanno spiegato che rischio il distacco della retina e che comunque il trattamento laser non è risolutivo del problema. Voi cosa ne pensate? Credete sia una situazione di emergenza?

Grazie,

Giuseppe
[#1] dopo  
Dr. Valerio Bo
24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Le rotture della retina, ovvero dello strato di fibre nervose dell'occhio, possono capitare in qualunque occhio, ma l'occhio miope è più soggetto a questo tipo di eventi. La rottura, presumibilmente, ha determinato anche un lieve sanguinamento, a quanto deduco di scarsa rilevanza.

Sono eventi, a meno di rotture giganti, gestibili con trattamento argon laser, come giustamente le è stato proposto: il razionale è quello di fotocoagulare le zone di retina circostanti alla rottura, così da "saldare" il tessuto stesso, attraverso la reazione cicatriziale che si andrà a formare, agli strati cellulari retrostanti.
Tutto ciò, in effetti, viene fatto per prevenire eventuali distacchi di retina, complicazione che può conseguire alla rottura retinica. Tuttavia, nel suo caso come in generale nel caso di una rottura, non si parla assolutamente di emergenza, bensì di una situazione che va gestita senza perdere tempo, ma con estrema serenità (generalmente tra la diagnosi ed il trattamento passa qualche giorno).

Quando le viene detto che il trattamento non è risolutivo penso si possano intendere due concetti:
1. la rottura potrebbe estendersi oltre il trattamento (evento piuttosto raro, soprattutto se il trattamento viene eseguito adeguatamente)
2. si possono verificare rotture in altre zone della retina

Dunque il mio consiglio è di eseguire il trattamento che le è stato prescritto, e proprio in relazione a quest'ultimo punto, ovvero la possibilità di recidiva della rottura in altre sedi, e considerando la sua miopia elevata, le consiglio un controllo periodico ogni 6/8 mesi dal suo oculista curante.
[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dott. Bo,

Grazie per la tempestiva risposta.
Attualmente, come le dicevo, sono all'estero, Da quello che mi è stato detto ci vorranno dei mesi perché il sistema sanitario locale provveda al trattamento laser.
Mi consiglia quindi di rivolgermi a un privato per accorciare i tempi? Non vorrei che nell'attesa si verificasse il temuto distacco della retina.

Grazie,

Giuseppe
[#3] dopo  
Dr. Valerio Bo
24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
È difficile darle indicazioni cosí dettagliate non potendo valutare in modo obiettivo la sua rottura (ovviamente non tutte le rotture sono uguali, pertanto non tutte le rotture hanno le stesse indicazioni terapeutiche).
Se non ha in previsione di rientrare in Italia a breve, dove le tempistiche sono sicuramente ridotte (parlo almeno per Genova, dove esercito), vista la prescrizione che le è stata fatta, forse può valere la pena valutare un trattamento in ambito privatistico.
[#4] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore.

Un'ultima cosa. Che tipo di precauzioni dovrei prendere in questi casi? Per esempio ho letto che è da evitare il sollevamento di grossi pesi. Lei può consigliarmi qualcosa a riguardo?

Grazie ancora,

Giuseppe
[#5] dopo  
Dr. Valerio Bo
24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Sicuramente è corretto evitare sforzi particolari, ma soprattutto le consiglio di evitare movimenti bruschi del capo (per capirci: inchiodare con la macchina è uno dei movimento peggiori che possa fare).
[#6] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Bo,

Lunedì farò il trattamento laser di cui le avevo parlato circa un mese fa.
Le volevo chiedere se potrò tornare a lavoro subito dopo l'intervento o se bisogna che io stia a riposo qualche tempo.
Io faccio un lavoro manuale che tuttavia non prevede grossi sforzi fisici.

Grazie mille,

Giuseppe
[#7] dopo  
Dr. Valerio Bo
24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Salve!
Bene, mi fa piacere che finalmente sia riuscito ad arrivare ad una conclusione!
Il trattamento lo consideriamo efficace fin da subito, ma diventa "definitivo" quando il tessuto trattato con il laser si fibrotizza, ovvero si forma il tessuto cicatriziale (e perchè ciò avvenga ci vogliono ovviamente alcuni giorni/settimane).
Quindi, per risponderle: non serve che usi precauzioni diverse da quelle che ha, eventualmente, utilizzato fino ad ora. Consideri solo che il trattamento viene eseguito con la pupilla dilatata, per cui nelle ore successive avrà il classico disagio che suppongo ormai conosca molto bene.

Mi faccia sapere come va e, ovviamente, se ci sono altri dubbi chieda pure.

In bocca al lupo,

[#8] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la tempestiva risposta,

Finora ho sempre evitato sforzi eccessivi o movimenti bruschi del capo.
Era solo un mio dubbio poiché non so come comportarmi a lavoro circa i giorni di malattia di cui necessiteró dopo l'intervento. Ma da quello che ho capito dalla sua risposta, potrei ricominciare a lavorare anche dal giorno seguente purché prenda le stesse precauzioni che ho seguito finora. Mi corregga se sbaglio.
[#9] dopo  
Dr. Valerio Bo
24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Assolutamente corretto. Ovviamente chieda anche all'oculista che eseguirà il trattamento, visto che comunque è lui il responsabile nei suoi confronti, ma in generale stia tranquillo!
[#10] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dott. Bo,

Mi scusi se le scrivo dopo un anno in merito alla mia problematica.
Dopo un anno dal trattamento laser preventivo ho fatto una visita di controllo.
Secondo l'oculista va tutto bene a parte un piccolo peggioramento della miopia di 0.25.
Mi chiedevo se sia necessario fare dei nuovi occhiali da vista. Io personalmente non ho problemi nella visione e anche l'oculista non mi ha incoraggiato a farne di nuovi.

Durante la visita di controllo, il dottore oculista mi ha controllato la retina senza utilizzare le gocce per la dilatazione delle pupille. E' possibile avere un quadro esaustivo senza la pupilla dilatata?
Ho anche riferito che a volte vedo delle piccole lucine che si muovono ma che scompaiono dopo qualche secondo. Sono eventi rari che, secondo l'oculista, non dovrebbero preoccupare particolarmente. Lei cosa saprebbe dirmi a riguardo?

Grazie,

Giuseppe