Utente 191XXX
Gentili Dottori,
sono una ragazza di 25 anni, da qualche tempo ho una febbricola intermittente (37-37,2) con dolori articolari per la quale mi sono recata dal medico di famiglia che mi ha prescritto le analisi del sangue e delle urine e mi ha detto di tenere un "diario" di questa febbre. Nel mese di febbraio l'ho avuta ad intervalli di 3-4 gg mentre da 3 gg ce l'ho ogni giorno, sempre a partire dal pomeriggio, in particolare oggi non fa effetto nemmeno la tachipirIna. Dalle analisi, che il medico non ha ancora visto perché vivo fuori città sono risultati i seguenti valori:
Ferritina 11,6
Globuli rossi 3,87
Emoglobina 11,9
Ematocrito 35,8
MCV 92,4
MCHC 33,1
MCH 30,6
RDW 12,5
Vorrei sapere se la causa di tutto a questo punto potrebbe essere la carenza di ferro, oppure la cervicale di cui soffro e le contratture alla spalla che magari si infiammano. Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
8% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile utente,
una febbricola persistente da diverso tempo neccessiterebbe di altri accertamenti oltre a quelli già eseguiti,come almeno il dosaggio del TAS, della VES e PCR ! Lei parla di carenza di ferro,ma io non vedo i valori della sideremia,c'è la ferritina (che non è ferro pur essendone collegata) il cui valore è nei limiti inferiori della norma (range nella donna 10-150 ng anche se altre fonti riportano un range compreso tra 20 e 120 ng nella donna,in tal caso la sua ferritina sarebbe bassa), inoltre ci dice poco o nulla sulla sua storia clinica, tranne della Cervicale che escludo sia la causa della sua febbricola: che abitudini di vita ha?? Fuma? Assume farmaci?? Ha avuto pregresse infezioni dell'apparato respiratorio?? Ad ogni buon conto ne parli col suo curante se effettuare ulteriori indagini, anche strumentali e valutare una consulenza a mio giudizio internistica e/o reumatologica! Cordialità!
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio anzitutto per la risposta.
Il mio medico di base, a cui ho inviato le analisi via mail, mi ha consigliato di prendere un integratore per il ferro parlando di una lieve anemia. In ogni caso sì, fumo e sono spesso soggetta a bronchiti asmatiche, tuttavia dallo scorso agosto, a parte l'influenza stagionale a novembre, sono stata sempre bene. Purtroppo degli impegni mi tengono fuori città almeno fino al 20 marzo, data in cui conto di inziare a fare ulteriori accertamenti. Il medico di base sospetta un problema a livello di tiroide e in effetti anch'io, leggendo i vari sintomi mi ritrovo in tutto e per tutto in quelli dell'ipotiroidismo. In particolare ho notato che questa febbre mi è venuta in concomitanza con una sindrome premestruale molto accentuata e molto anticipata. Secondo Lei, per quanto possibile via web, tutto ciò potrebbe essere dovuto effettivamente alla tiroide o ci potrebbero essere problemi più gravi?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
8% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
Più che la tiroide,direi eventualmente una tiroidite,ovvero un'infiammazione della stessa...poi per sapere se lei ha un'ipotiroidismo , necessiterebbe di un dosaggio del TSH e dell'FT4,ma la febbricola è più dell'ipertiroidismo che dell'ipo (se c'è però una componente infiammatoria della ghiandola,il discorso cambia),inoltre la tiroide non è l'unico organo implicato nella sua problematica,la febbricola persistente riconosce numerose cause ,per questo parlavo di una valutazione eventualmente specialistica!Una sindrome premestruale accentuata, diversa dalle solite,può essere stato l'evento scatenante del suo problema attuale,ma non la causa!Una sindrome premestruale ,quantunque invalidante,non può causare febbricola per lunghi periodi.Ad ogni buon conto non mi sento di pensare a nessun problema grave...o che non possa essere risolto!Segua pertanto l'iter che le consiglierà il suo curante con i dovuti accertamenti,rimanendo cmq serena!Cordialmente!
[#4] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dott. De Sanctis,
a breve farò gli ulteriori accertamenti, tuttavia nell'esporre la mia problematica non ho considerato che 5 anni fa, durante una visita per un certificato medico di idoneità all'attività sportiva agonistica (che non pratico, era solo per un concorso) mi è stato diagnosticato un piccolo soffio al cuore, di natura non congenita, e tramite ecocardiogramma un rigurgito della valvola mitralica che non è stato considerato invalidante. Secondo Lei è significativo e dovrei farlo presente al mio medico che non è lo stesso di 5 anni fa? La ringrazio, in ogni caso, per l'attenzione che mi ha dedicato.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe , Christian De Sanctis
24% attività
8% attualità
16% socialità
CIVITELLA CASANOVA (PE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
Gentile ragazza,

io lo farei presente per una migliore valutazione complessiva pur rimanendo nella sua benignità; alcuni dei suoi sintomi(febbricola,dolori articolari soprattutto se simmetrici,rigurgito mitralico...anche se datato) potrebbero indirizzare verso un problema di natura reumatica o post-infettiva,anche se più frequente nei bambini e oltretutto di recente insorgenza !Il soffio di per sé,anche se associato ad un rigurgito mitralico, non è sicuramente causa dei suoi disturbi, anche se non sarebbe male...sempre con i limiti di una consultazione via web (non avendo io la facoltà di visitarla )...una nuova ecografia cardiaca!
Cordialmente!