Utente 404XXX
Buongiorno,
Ho 39 anni e da 1 anno sto provando ad avere un bambino con la mia compagna ma senza successo.
Ho fatto 2 volte lo spermiogramma e il risultato è stato un conta bassa e una bassa motilità.
Mi hanno detto che sono fertile e che ho meno possibilità a causa del risultato citato, ma che comunque sono fertile e posso mettere in cinta la mia compagna.
Prendo da 6 mesi degli integratori (riprovir e maca) e da 1 mese ho smesso di prendere le statine che che assumo regolarmente da anni per il colesterolo, giusto per provare a vedere se potevano essere la causa nonostante non abbiano controindicazioni.
Ho fatto diverse visite e mi hanno detto che ho un sospetto varicocele, ma nella ecografia testicolare è stato smentito tutto.
La mia compagna ha fatto tutte le visite del caso compreso l'isterisalpingografia ed è sana al 100%.
Vorrei sapere cosa devo fare ancora, ho paura che non riuscirò mai ad avere un figlio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
male non sarebbe postare i dati invece che un "riassuntino" fatto neanche tanto bene. Mancano gli ormoni, e comunque quegli integratori servono a niente. Fino a che c' spoermatozoo c' è speranza. Dipende da quanta speranza c' è: poca o tanta? e quanti ha la compagna?.
Riprenda le statine e non fumi, se fuma.
[#2] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente
Certe volte vi è una combinazione di fattori, a noi sconosciuta, che impedisce di avere una gravidanza velocemente. Può essere che succeda più in là ma può essere anche che ciò non avvenga. Se sua moglie ha già più di 35 anni, vi consiglio di rivolgervi ad un centro di procreazione assistita per facilitare e accelerare il raggiungimento di questo obiettivo. Mi faccia sapere. A presto
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
alla mia età si è precisini: si faccia una diagnosi precisa (a quello servono gli ormoni) , che le terapie per infertilità ci sono e non a base di integratori. Quanto alla fecondazione assistita viene meglio se lo spermiogramma è buono. Ergo...
[#4] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente
Seguire i consigli del Dott. Cavallini è giusto, niente da ridire. Tutto però dipende dall'età della sua partner. Se ha la sua età, inutile stare a perdere tempo con terapie che potrebbero non cambiare le cose. Io rimango del mio consiglio anche perché, più si va in là con l'età, più le possibilità di successo della procreazione assistita si riducono. Mi faccia sapere. Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
La mia compagna ha 28 anni, io non sono un fumatore.
Di seguito riporto dati del primo spermiogramma:
Volume 5.1
Ph 7.9
Concentrazione 9.000.000
Totale per eiaculatio 45.900.000
Motilità 2h
Tipica 25%
Discinetica 30%

Il secondo non cambia di molto dal primo
[#6] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente
sarebbe necessario sapere pure la morfologia e la motilità in modo completo. Comunque il fatto che la sua compagna abbia 28 anni è un fattore a vostro favore per valutare tranquillamente con il suo andrologo cause di sterilità ed eventuali terapie di miglioramento della fertilità come suggeriva il Dott. Cavallini. Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Morfologia
Tipici 51%
Normozoospermia < 20% atipici
Teratozoospermia > 40% atipici
Altri dati motilità
Normocinesi 2h > 60%
Ipocinesi 2h < 40%

Che tipo di terapie potrei fare?

Grazie mille
[#8] dopo  
Dr. Andrea Bottai
28% attività
8% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Gentile utente,
prima di parlare di terapie, deve fare gli esami ematici di inquadramento ormonale. Con questi, deve affidarsi ad un andrologo che, in base agli esami ematici e alla visita clinica, potrà indagare possibili cause di sterilità e suggerire, se è il caso, una terapia empirica di miglioramento della fertilità. Mi faccia sapere. Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
se quelle sono TUTTE le voci degli SPERMIOGRAMMI sono da rifare in cenmtre che segue le norme della organizzazione mondiale della sanità. Se così, non sono attendibili. Le comunico che in base alle linee guida del sito, del buonsenso e dell' ordine dei medici non si può fare terapia senza visitare.