Utente 406XXX
Buongiorno,
dopo 1 anno di tentativi di avere un bimbo con mia moglie ci siamo decisi a fare degli esami.
ho effettuato spermiogramma
riassumo referto
VALUTAZIONE PRELIMINARE.
4ml di volume 44 milioni di spermatozoi e 11 mln/ml come concentrazione
Vitalità 70%

Motilita: mobili prpgressivi rapidi 10% lenti 10% non progressivi mobili 20%.
Numero totale mobili progressivi 9mln

morfologia normali 6%

Test capacitazionone parametri dopo trattamento: 0,5 ml concentrazione 12 mln/ml num tot 6mln spermatozoi mobili progressivi 65%

spermiogramma comprensivo di spermi cottura,mycoplasma, chlamydia. Tutto negativo

Oxi spermiogramma N3 MEDIO positivo patologico

Conclusioni
:
oligospermia.
Test di ossidazione positivo
Capacitazionone adeguata per tecniche di procreazione medicalmente assistita
tutto il resto ok

domande:
1)comparando alle tabelle OMS leggo che con numero sono sopra il minimo ma la concentrazione è 11 contro 15 di minimo.
con questi livelli è impossibile procreare naturalmente? O devo per forza fare la Assistita?

2)cosa comporta esattamente un test ossidativo con esito N3 MEDIO ( positivo patologico)?

Cosa consigliate?


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve
i valori dell'esame seminale sono patologici.
A rigor di logica sarebbe il caso di andare alla ricerca del perchè i valori sono alterati ed agire sulla causa. solo se non vi sia questa possibilità perchè la causa non si trova o non reagisce alla terapia oppure se sua moglie ha più o meno la sua età si consiglia l'assistita. Il suggerimento è quindi di ripetere l'esame ( su un solo esame non si fa diagnosi) e di effettuare gli esami standard che il suo andrologo di riferimento stabilirà per utili.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la replica.
I valori patologici sono quelli della concentrazione o anche altri?
cosa mi dice dello stato ossidativo N3 medio positivo patologico?
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
è bassa la motilità progressiva.
lasci perdere lo stato ossidativo, non si fissi sui numeri che da soli non servono a nulla se non si visita il paziente e non si raccoglie una accurata anamnesi.
cordialmente
[#4] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Buongioorno,

ho effettuato visita andrologica da un esperto di fertilità che è anche endrocrinologo.
l'esame con ecogrofia è stato ok, addirtittura mi ha detto anche che ho dei bei tesitcoli grandi che quindi come capacità produttiva dovrei essere ok.
gli esami di mia moglie ecografie sono ok, ormonali tutto ok s-estradiolo un po basso, ma il medico mi ha detto che il motivo è che è un po magra. 49kg x 167.

riguarda a me, mi ha detto che con questa concentrazione l'unica via è la provetta, e che la IUI non si può fare. confermate?

mi ha detto comunque che visto che la visita e l'eco sono andati ok, con una cura ormonale ci sono buone possibilità di aumentare la probabilità di concepimento.

aveva anche dei dubbi sulla modalità di raccolta del seme: l'ho raccolto in bagno all'ospedale, non avevo una vera erezione, era un pò "barzotto" scusate il termine. lui mi ha detto piuttosto di farlo a casa e che c'è bisogno di una bella erezione (in un bagno di ospedale la vedo dura...anzi moscia).

veniamo alla cura:

mi ha detto per tre mesi di prendere tamoxifene 20mg a colazione tutti i giorni e trental 400mg una a colazione e una a cena. intanto di provare naturalmente: 2 volte a ciclo beccando i 2 giorni fertili della donna, il primo giorno con 3-4 gg di astinenza massimi. e tra 3 mesi ripetere lo spermio gramma e vedere se arriva almeno a 30 mln valore minimo per tenare una IUI con discrete possibilità di successo.

ultima domanda, in merito al tamoxifene. mi hanno fatto firmare un foglio che dice che presenta 1/10.000 di rischio di trombosi venosa profonda degli arti inferiori. dato che dovro affrontare a breve dei viaggi lunghi in aereo, mi domandavo se ciò fosse rischioso, e cosa posso fare per proteggermi a parte non fumare e muovere le gambe?

cosa ne pensate della cura che mi ha dato il mio andrologo e della sua diagnosi, anzi "non-diagnosi" visto che non ha la più pallida idea del perchè abbia concentrazione cosi bassa?

grazie mille per il consulto
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

prima di intraprendere terapie segua i consigli del dott. Biagiotti e ripeta l'esame in altro centro dedicato e si faccia prescrivere dei semplici dosaggi ormonali per chiarire l'equilibrio del sistema ipotalamo-ipofisi-gonadi che fa "funzionare" il suo apparato riproduttivo e poi se lo crede ci faccia sapere.

Cordialità
[#6] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
buongiorno,

qualcuno sa dirmi quali sono i requisiti minimi per la IUI?
ho effettuato il test di capacitazione che ha dato esito positivo "adeguato a tecniche di procreazione medicalmente assistita".
secondo voi si riferiva allo IUI o ad altro?


Test capacitazionone parametri dopo trattamento: 0,5 ml concentrazione 12 mln/ml num tot 6mln
spermatozoi mobili progressivi 65%
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
il suo test di capacitazione permette di procedere con tecnica IUI, infatti basta un valore maggiore 1,5 mil di spermatozoi per poter eseguire con successo una tecnica di inseminazione intrauterina.

Ancora cordialità
[#8] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dott. Maretti,

grazie per la risposta.

ho alcune domande ancora:

1) come mai secondo lei invece l'andrologo che mi ha visitato mi ha detto che anche per la IUI servono 30 mln/ml di concentrazione visto che la donna ha 35 anni (con tutti i parametri ok però)

2) poichè assumo da un mese sertralina e alprazolam per curare attacchi d'ansia, sono un po spaventato di prendere farmaci cosi forti come tamoxifene e trental che mi ha prescritto il mio andrologo (come spiegato sopra).
Stavo pertanto valutando di provare per tre mesi alcuni rimedi naturali tipo spergin forte 24 giorni+sperginq10 fino ai tre mesi e poi rifare lo spermiogramma, nel frattempo facendo comunque dei tentavivi naturali...
cosa ne pensate?

3) secondo voi potrebbe essere l'ansia ad aver causato uno spermiogramma coi dati di cui sopra?

[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
1) la risposta se la deve far dare da chi le ha dato queste informazioni, io le ho riportato i dati della letteratura.

2) le sconsiglio questa o quella terapia mentre dopo un secondo spermiocitogramma si confronti con altro specialista dedicato a problematiche riproduttive.

3) non esistono pareri personali ma dati oggettivi e non abbiamo nulla per poter affermare che l'ansia abbia inciso o meno.

Ancora cordialità
[#10] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
in realtà questo è gia uno dei massimi esperti di fertilità in piemonte, è pure endocrinologo.
mi chiedevo solo se queste cure naturali come spergin avessero un senso o fossero solo soldi e tempo (sopratttutto!!) buttati...

ho un pò di timpore a prendere farmaci pesanti come tamoxifene, ma non riesco a valutarne oggettivamente il rapporto rischi/benefici
[#11] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
i suoi timori sono i miei ed è per questo che le abbiamo consigliato di ripetere l'esame.

Ancora cordialità
[#12] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno, grazie per la risposta.
su Torino avete consigli su dove effettuare l'esame? il precedente l'ho effettutao al Promea.

cosa ne pensate invece nel frattempo se adottassi rimedi naturali come argininina e coenzima q10? ad es. Spergin Forte? magari prima di ripetere lo spermiogramma?

saluti
[#13] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
buongiorno,

come consigliato da dott. Maretti e dott. Biagiotti, non ho preso timoxifene nè trental, ho rifatto lo spermiogramma a distanza di 2 mesi dal primo.

nei 15 giorni antecedenti lo spermio gramma ho iniziato cura con spergin forte.

i risultati sono del nuovo sperm sono i seguenti, tra parentesi metto quelli del precedente

volume: 4,5 ml (4)
concentrazione 29 milioni/ml (11)
numero totale 130,5 milioni (44)
motilità progressiva 60% (20)
motilità totale: 65% (40)
forme fisiologiche 8% (6)

cosa ne pensate? mia moglie ha 35 anni ed è 14 mesi che proviamo ad avere un figlio.
la mia visita andrologica con eco era ok
con questi valori posso provare una IUI?
continuo con spergin?
lascio perdere quindi tamoxifene e trental?

grazie per l'aiuto
[#14] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

siamo contenti per lei che abbia migliorato i suoi parametri seminali, tuttavia da questa postazione è impossibile darle consigli su quale terapia seguire, mentre lo specialista valutati gli esami e la sua situazione clinica le indicherà il migliore percorso.

Ancora cordialità