Utente 407XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 e scrivo qui per cercare di risolvere o almeno comprendere un problema che mi tormenta ormai da un po'. Circa due/tre anni fa mi sono recato dal medico per risolvere una presunta fimosi (non riuscivo quasi per nulla ad abbassare il prepuzio e il glande era ipersensibile) ma dopo il consulto il medico mi ha prescritto solo una crema, presumo antinfiammatoria da spalmare in loco, e con qualche sforzo iniziale per abbassare il prepuzio e con la crema prescrittami il disturbo sembra essere svanito ed oggi non ho problemi per quanto concerne la presunta fimosi. Tuttavia fin dai primi rapporti sessuali, la motivazione che mi aveva spinto ad andare dal medico era stata proprio l'inizio di questi, ho accusato un'eiaculazione precoce e comunque una certa sensibilità del glande che a volte sembrava però diminuire (per spiegarmi anche solo il contatto del glande con il tessuto dei capi intimi mi crea fastidio, e non so se questo è normale). Dopo anni ieri ho trovato il coraggio di parlare dell'eiaculazione precoce con il mio medico che dicendomi che è problema solo mentale mi ha prescritto una crema desensibilizzanti ma applicare poco prima dei rapporti. Non ho ancora provato gli effetti di quest'ultima ma oggi ho notato, o meglio ho realizzato, che la base del glande, credo si chiami corona, si presenta molto più scura del resto del glande, rosso/violacea contro il roseo del resto dell'organo, e un po' più sensibile, così facendo alcune ricerche pare ppssa essere una postite. Inolte qualche tempo fa e comunque mai per lunghi periodi ho notato una zona translucida e più rossa sul lato della faccia dorsale del glande ma non ne ho dato troppo peso e per esempio adesso sembra non esserci. Scrivo quindi per sapere se questi sintomi o meglio psservazioni (non ho mai comunque accusato prurito o altro) possano essere comunque sintomatici di una qualche infezione o disturbo oppure solo una nornale caratteristica anatomica e semmai questa possa causare l'eaiculazione precoce, magari inducendo ipersensibilità nella zona

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la scarsa esperienza,legata alla giovane età,rischia di crearle problemi più grandi di quanto in effetti non siano...La presenza di un frenulo breve porta facilmente ad una sollecitazione maggiore alla base della corona del glande che,però,non necessariamente,va considerata patologica.La eiaculazione può giovarsi di una eventuale frenulotomia ma,affinché non si alleni la fantasia,credo che il corso ad un esperto andrologo sia ineludibile. Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta celere.
Crede quindi sia normale il colorito scuro della corona?
Non penso di avere un frenulo troppo corto ma piuttosto l'iniziale problema sembrava causato da un'apertura troppo esigue del prepuzio, ma potrei sbagliare non essendo un esperto. Comunque cercherò di rivolgermi ad un andrologo al più presto per togliermi ogni ragionevole dubbio pur non sapendo come e a chi chiedere un consulto e soprattutto un po' imbarazzato dal mio problema di eiaculazione precoce.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la fimosi relativa può giustificare sia il colorito rossastro che,almeno in parte,l'eiaculazione precoce.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore, proverò a rivolgermi ad un andrologo pur timoroso possa essere un problema prettamente mentale.
Cordiali saluti