Utente 640XXX
Gentili dottori,
dall'età di 15 anni ho iniziato ad avere il problema della peluria sul viso: baffetti, mento, sotto mento, laterali viso. Da sempre seguita da un endocrinologo, ora assumo Eutirox e metforal e sono in amenorrea ormai da due anni. Ho deciso di sottopormi alla prima seduta di laser ad alessandrite, pur sapendo del rischio che rimangano macchie scure sulla pelle, dato che assumo metforal. Aggiungo che ho la pelle chiara, capelli castani, molti peli sono chiari, ma altrettanti sono grossi e scuri. Non mi aspetto miracoli, però noto a distanza di una settimana dalla prima seduta, che la situazine non è cambiata minimamente. In più mi hanno detto che non posso usare la ceretta, quindi devo rasoiarli fino alla prossima seduta, cioè tra un mese e ovviamete in questo modo sono molto evidenti.
Considerate poi che ho delle piccole scottature, anch'esse evidenti, ma sono quasi guarite... Ho due domande da farvi: 1) vista la situazione potrei usare la ceretta nel frattempo? 2) Poi non ho una situazione ormonale stabile, sono in amenorrea completa e questo quanto influisce sul risultato? 3) So che su quelli chiari non c'è niente da fare, ma realisticamente in quanto tempo posso avere dei risultati sui peli scuri? Grazie mille!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente 1) La ceretta può portarle ad avere iperpigmentazioni.2)La disendocrinopatia presente influisce eccome.3)Su quelli scuri il risultato è variabile in termini di mesi.
Cari saluti