ferro  
 
Utente 413XXX
Buongiorno dottori
Ho un problema da quasi due mesi..
La storia è la seguente :
A seguito di esito positivo per aver riscontrato helicobatter pyroli, ho iniziato una cura di due settimane di veclam 500 e augumentin due volte al giorno
I primi due giorni ho avuto dolore ai reni o comunque parte bassa della schiena , dopo ho iniziato ad andare 2-3 volte al giorno al bagno. A fine cura, son rimasto ad andare al bagno 2 volte al giorno, e l'esame del soffio ha fatto risultare che non c'è più il virus.
Successivamente è iniziata la fase più stressante: occhiaie scavate e nere, difficoltà ad alzarmi la mattina anche se dormo 10 ore (non si aprono gli occhi) nella tarda mattinata iniziò ad avere spossatezza e senso di vomito, che poi si placa mangiando o comunque probabilmente distraendomi ..
Mi bruciano gli occhi e mi succede, soprattutto dal pomeriggio, che quando la gente mi parla è come se fossi presente ma non ascoltassi, mi sembra quasi di non aver voglia di comunicare o comunque di parlare
Ho fatto diversi esami, tra cui ecografia addominale completa, esami del sangue di qualsiasi tipo( anche emocroma), intolleranze alimentari, allergie e ecocardiogramma
L'unico valore che era basso è il ferro a 45, dato dal fatto, secondo il medico , che avevo riniziato palestra da una settimana e avevo dolori da acido lattico ovunque .. L'ha chiamata lo sforzo dell'atleta ...
Comunque sia avevo pensato di far una risonanza alla testa per poi passare eventualmente ad un consulto di uno psicologo.. Ma credo che il problema sia legato a qualche cosa del corpo più che alla psiche perché anche il fatto che gli occhi mi bruciano al lato interno verso il naso mi dà da pensare... Che consigliate ? Grazie
Ps aggiungo che ho la pelle di color più bianco del solito (soprattutto le mani) e devo aggiungere anche che la vista da 0,50 è passata a 1,50 nel giro di 8 mesi... (Visita oculistica)
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Considerata questa carenza di ferro, non comprendo come mai il medico curante non le abbia prescritto una cura a base di ac. folico e ferro. Prima di pensare ad ulteriori accertamenti, inizierei prima questa cura. Ne parli con il suo Medico di famiglia.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore
Ne ho parlato e ha detto di non prendere nulla e di non fare nulla ...
Iniziò a dubitare delle capacità di questo medico perché data l'età sta minimizzando sempre i problemi ed è sempre più restio con farmaci e integratori... Anzi... È fissato con il sargenor !!!! Lo prescrive per tutto r per tutti
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non ne comprendo anche io il motivo, ma consideri che puo' sempre scegliere come Medico di famiglia un altro Dottore.
Buona giornata