Utente 415XXX
Buongiorno,
Tempo fa cercai di avere un rapporto completo con la mia (ex) ragazza, ma avendo un problema di fimosi, decisi di sottopormi all'operazione di circoncisione, con decorso regolare.
Dopo il decorso, al momento tanto desiderato (ero vergine), ho cominciato a notare problemi di erezione.
Visto che la mia ragazza non era troppo paziente per risolvere il problema, decisi di rivolgermi al medico di famiglia il quale mi prescrisse senza troppi problemi del Sildenafil (Viagra), a dosi libere per vedere come cambiasse la situazione.

Con il Sildenafil scomparvero i problemi di erezione, ottenni il tanto desiderato rapporto completo, ma non sono mai riuscito ad ottenere l'eiaculazione. Nè con la masturbazione, né con il sesso orale, né con quello completo. Raggiungo l'eiaculazione in tempi ragionevoli solo quando mi tocco io. Il disagio creatosi tra la relazione di coppia è stato tale che sono stato costretto a lasciarla, sentendosi frustrata.

Ero vergine ed ho 24 anni, ho paura che quando arriverà il momento di incontrare una donna che amo questo problema possa ricapitare.
Disfunzione erettile, eiaculazione ritardata, problemi psicologici o fisiologici? Come dovrei reagire al prossimo rapporto con una nuova donna? Dovrei prendere ancora le pillole? Può essere che non ero abbastanza eccitato o coinvolto emotivamente dalla mia ex-ragazza?

Mi sento confuso, ho solo 24 anni e vorrei vivere una vita sessuale normale e soddisfacente, ben sapendo che il sesso è una parte integrante e fondamentale della vita di coppia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci scrive fa pensare ad un problema funzionale, cioè psicologico.

Detto questo poi non si pasticci e senta in diretta sempre il suo andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html

Un cordiale saluto.