Utente 293XXX
Buon pomeriggio ritorno a scrivere per un consulto ai miei tanti dubbi
In passato ho avuto episodi di attacchi di panico in treno nella metro la prima volta
seguiti da altri episodi in auto e anche a casa e in piena notte nel pieno del sonno altre volte mentre ero da barbiere,
le sensasioni sono una paura folle terrore di morire di avere un infarto voglia di scappare lontano mancanza di fiato cuore a mille,
con quest ansia molto forte e questi attacchi di panico sono arrivate le exstrasistole con cui convivo da anni precisamente prop dal primo attacco di panico,dopo questi sintomi è subentrata in me la convinzione di essere cardipatico infatti ho eseguito 3 anni fa ecg da sforzo ecodoppler holter 24h tutto negativo è ansia mi è stato detto sei sano.
premetto che dopo questo sono tornato a vivere meglio ma ho sempre quella paura che sano non sono, dopo un periodo di tranquillita 2 giorni fa
ero in auto con un amico che correva molto cosa che mi ha causato molta tensione e dopo pochi minuti è tornata quella sensazione orribile che quasi avevo dimenticato,all improvviso cuore che batte forte voglia di aprire lo sportello e correre via paura di morire di impazzire e un dolore alla bocca dello stomaco la durata è stata brevissima quasi 2 minuti poi respirando mi sono calmato quasi subito,la mia domanda è secondo voi dovrei decidermi ad affrontare una terapia da uno psicologo o dopo 3 anni devo ripetere le analisi?è possibile che in questi 3 anni il mio cuore si è aggravato anche se sano come mi hanno detto appunto 3 anni fa?dovrei partire a breve e vorrei vivere una vacanza serena e senza paura di avere un infarto. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
lei descrive degli attacchi di panico da manuale.
Il cuore non c'entra nulla, ovviamente quando è ansioso presta più attenzione alle extrasistoli.
Non è consigliabile è imperativo che Ella si rivolga a uno psichiatra, per avere la giusta terapia farmacologica in grado di ridurre o azzerare la sintomatologia degli attacchi.
Poi potrà affiancare una psicoterapia.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Dottore Grazie mille per la celere risposta ,posso quindi stare tranquillo per la mia salute,devo curare l ansia come mi dicono un po tutti.la ringrazio ancora e le auguro una buona domenica
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Stia sereno e curi la sua ansia.
Buona continuazione di domenica anche al Lei!
Dott. Vincenzo Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Dottore mi scusi avrei un piccolo dubbio avendo fatto i test da sforzo 3 anni fa risultato negativo è normale avere qualche exstrasistole durante lo sforzo?faccio pesi in palestra.grazie
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
la pesistica è una delle forme di attività fisica più dannosa, per il cuore, come tutti gli sport isometrici.
Induce ipertrofia ventricolare sn E QUALUNQUE FORMA DI IPERTROFIA VENTRICOLARE SN DEVE ESSERE CONSIDERATA UNA PATOLOGIA!
Se vuol bene al suo cuore smetta di fare pesistica e faccia attività fisica aerobica che è cosa totalmente diversa e che al contrario della pesistica fa bene al cuore.
Tanto premesso, chi fa sport come il suo deve fare ANNUALMENTE una prova da sforzo massimale e un ecocardiogramma color doppler. Anche per valutare, durante il test da sforzo, la fase in cui compaiano le EXS.
La saluto,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta dottore
forse mi sono spiegato male pesi nel senso mi alleno con degli elastici senza usare alcun tipo di bilanciere o pesi diciamo che faccio degli esercizi a corpo libero fatti con elastici non faccio bodybuilding,e visto che è la prima volta che le avverto durante l esercizio volevo sapere se preoccuparmi e rifare le analisi o magari puo essere per il gran caldo e aver dormito poco stanotte poiche ripeto è la prima volta che mi capita.grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi,
le parole hanno ancora un significato.
Se lei scrive "faccio pesi in palestra.grazie" io capisco esattamente quello che Lei scrive e le rispondo, confermandolo, ciò che le ho consigliato.
Se poi lei rettifica 5 min dopo io le riconfermo quello che ho scritto nella #5, perché lei comunque fa uno sport di resistenza e dunque isometrico. In questo caso con gli elastici.
Quindi indipendentemente dalle EXS odierne, le consiglio nuovamente di fare un test da sforzo massimale ogni anno e un ecocardiogramma color doppler ogni due anni.
Con questo consulto la saluto,
Dott. Caldarola.

[#8] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Chiedo scusa per il caos e la ringrazio,non pensavo di dover rifare questi test per un allenamento amatoriale al epoca il cardiologo non mi disse di rifarli ora sono abbastanza preoccupato dal fatto che questo allenamento possa crearmi in futuro problemi cardiaci a settembre faro come da lei consigliato.grazie e buona serata