Utente 389XXX
Buongiorno dottori
espongo qui il mio problema. Da circa 3 -4 mesi all'inizio non avevo dato peso, mi capita di andare in bagno piu spesso del solito sono arrivato a ogni 20 30 minuti. A volte quando guido per un ora per andare in città arrivo quasi allo sfinimento. Il trattenerla poi mi provoca una sensazione di malessere. Cioè quando poi mi svuoto mi resta questa sensazione di debolezza e fastidio in tutto il mio apparato riproduttivo. Comunque sono andato a fare degli esami. A detta del medico tutto a posto. ci sono solo tre asterischi sui valori ma gli ha ignorati e sono:
-esame S-ELETTROFORESI PROTEINE: alfa 1: 2.8 % valor rif. 2.9-4.9
-PESO SPECIFICO ESAME URINE: 1029 valori rif 1005-1029
il resto tutto a posto. L'unica cosa che diceva il medico era che non capiva il colore delle urine segnato come marrone chiaro.
In ogni caso mi ha prescritto di fare un tampone all'uretra e una spermiocoltura. Per vedere se ci siano infezioni. Dopo questi se negativi si vedrà. Ho anticipato al dottore che sono mesi di FORTE STRESS perciò potrebbe essere anche questo.
Ma il problema che è insorto adesso è un altro. Circa un paio di settimane fa nel pieno del sonno e mi ha fatto svegliare ho avvertito non mi ricordo per quanto è durato un dolore lungo tutto il pene. Poi mi sono girato su un fianco e piano piano e andato via e al mattino gia non me ne ricordavo piu. Il dolore si è rifatto sentire poche notti fa. Solo che questa volta alla mattina mi sono svegliato con una sensazione di indolenzimento/dolore nella zona dei testicoli, piu focalizzato nella parte destra del testicolo. La sensazione che è rimasta è come il senso di fastidio che senti dopo magari una pallonata proprio sui testicoli. Non il dolore lancinante iniziale. Ma quando sta per passare ma senti sempre gli effetti del colpo come un indolenzimento o dolorino sordo. oltretutto mi sento stanco e spossato. Sento anche un disagio nell'uretra come se fosse una cistite. Mi è capitato di avere questa sensazione, quando avendo 2 rapporti ravvicinati eiaculavo. Poi mi veniva questa strana senzazione lungo tutta l'uretra. Ma dolore hai testicoli o fastidio non ne ho mai avuti. Per ora aspettando la visita dall'andrologo. Mi sono palpato i testicoli. toccandoli con i polpastrelli dopo un bagno mi sembrano della stessa dimensione e lisci non avverto nodi o protuberanze. Piu che altro un minimo fastidio lo sento toccando il dotto deferente e la parte della tunica vaginalis. Per ora non ci sono rigonfiamenti dei testicoli e la pelle dello scroto è perfetta. Ripeto aspettando la visita non mi spiego questi dolori che come ho scritto sono partiti come dolori sordi del pene durante il sonno. in piu mi permane questo senso di stanchezza.
Speriamo che non sia nulla di grave. Avete un consiglio. Androlo o urologo? cosa potrebbe essere? è possibile che anche questa sia una conseguenza di stress e ansia?
Vi terrò aggiornato
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi, da questa postazione e senza una valutazione clinica precisa e diretta, purtroppo è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Detto questo poi la differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.
Fortunatamente molti urologi, come il sottoscritto, hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.

Un cordiale saluto.