ansia  
 
Utente 420XXX
Gentili dottori,
Vi scrivo perché al momento non so a chi rivolgermi e credo che un consulto da Voi possa aiutarmi.
Ho 22 anni e conduco una vita sedentaria a causa della mia pigrizia.
La notte del 12 agosto è successo di svegliarmi per un dolore al petto sinistro non troppo forte ma nemmeno ignorabile che mi è passato dove circa 10 secondi .
Sono una persona abbastanza ansiosa anche se cerco di nasconderlo, soprattutto in ambito di salute e questo episodio mi ha destato molta preoccupazione, infatti non sono riuscita poi a riposare bene e anche in giornata non sono riuscita a rilassarmi o Comunque a pensare ad altro.
Subito dopo colazione ho misurato la pressione rivelando una lieve pressione alta infatti avevo 130/85 . Solitamente la mia pressione si aggira sui 100-120 / 70 . Premetto che il mio sangue è parecchio "corposo " ma fino ad ora non ho avuto problemi.
La sera la mia pressione era di 130 / 70 nonostante fossi ancora agitata.
Non mi era mai successo di accusare un tale dolore però ogni tanto sento un dolore al centro del petto che svanisce subito dopo , cosa che fino ad oggi non mi ha turbato troppo visto che soffro di cattiva digestione.
Non so come comportarmi e questa ansia non accenna ad andare via sicuramente non giovando alla mia pressione.
Aggiungo che assumo sereupin da circa 5 anni e che circa un mese fa mi sono accorta di soffrire in parte di vene varicose .

Spero di essere stata abbastanza esaustiva .
Ringrazio anticipatamente chi mi aiuterà!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I suoi valori spessori, considerando la sua ansia sono perfettamente normali.
Il tipo di dolore che lei riferisce, pur con i limiti del mezzo telematico, non paiono di origine cardiaca
Arrivederci

cecchini