Utente 411XXX
Buongiorno,
Avrei bisogno di un parere rispetto alle terapie per l'ipertensione suggerite a mia mamma dal suo medico di base.Mia mamma ha 86 anni e a marzo di quest'anno ha avuto in ischemia transitoria dalla quale si è ripresa abbastanza bene. Durante il ricovero hanno hanno integrato il Coversyl 5mg che già prendeva con Norvasc 5 mg perchê la pressione era sopra 180.Dopodichè il suo medico le ha cambiato tutta la terapia per la pressione e da lì ne ha cambiate parecchie perché non si riusciva a trovare quella giusta.Ha iniziato a stabilizzarsi con Coaprovel ma dopo un mese ha iniziato ad abbassargliela troppo a volte sotto i 100.É stato allora prescritto Bivis che però non le teneva la pressione sotto controllo con valori intorno da 160 a 180 che il medico ci diceva essere corretti per una persona di 86 anni (minima intorno a 65/70/75).
Arrivando poi Il periodo estivo il sostituto del medico ha cambiato immediatamente terapia perchè al contrario del medico di base sosteneva che la pressione doveva rientrare in valori più bassi, tra 140/150 soprattutto dopo l'ischemia.Quindi la mia prima domanda é: quali sono allora i parametri corretti per una persona di quell'età?
La terapia suggerita è stata 1 Vasexten 10mg alla sera+ Moduretic 1 compressa al mattino.
Al rientro dalle ferie il medico di base ha tolto il Moduretic asserendo che i diuretici (anche i risparmiatori di potassio)in pazienti anziani vanno presi solo per periodi di tempo limitati.
Ora però la pressione con il calo delle temperature si è alzata nuovamente su valori intorno a 165/175/180.Ancora il medico di base ha detto che sono valori normali per l'età di mia mamma,salvo poi introdurre Aprovel 150mg 1 compressa al mattino.
Capirà in tutta questa confusione i nostri dubbi sia sui valori pressori corretti che sulla terapia!Vasexten 10mg + Aprovel 150 mi sembra una terapia molto forte per una persona che con Coaprovel 150mg collassava.E mia mamma vive sola.È vero che farmaci come Moduretic vanno presi solo per brevi periodi?É possibile che possano dare un pò di confusione mentale o questo può essere da attribuire alla pressione un pò più alta del normale?
Grazie !

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sua madre é molto anziana e pertanto deve stare alla larga dai diuretici, anzi va incoraggiata a bere molto
per cio che riguarda i valori pressori, a causa dell aterosclerosi e della rigidita vascolare la sistolica risulta sempre piu elevata e non va corretta, dal momento che la diastolica risulta normale, come lei diferisce.

arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la gentile risposta.Sicuramente mi aiuta a chiarirmi un po' le idee.
Se possibile volevo chiederle anche un'altra delucidazione.L'ultimo cardiogramma riportava quanto segue:
Ecocardiogramma
"Camere cardiache di normali dimensioni ventricolo sinistro con normali spessori parietali cinesi segmentaria e funzione sistolica globale bulbo aortico di normali dimensioni fibrosclerosi valvolare aortica con cuspidi ispessite e ipomobile fibrosclerosi valvolare mitralica con conservata escursione dei lembi al Doppler e color doppler non significativo gradiente transvalvolare lieve insufficienza mitralica e tricuspidale con PATS ai limiti assenza di versamento pericardico."
Secondo il medico un pò di diuretico in questa situazione poteva essere d'aiuto anche se come lei riteneva di usarlo con parsimonia in un paziente anziano.Che ne pensa?
L'ultimo holter inoltre riportava quanto segue:
"Ritmo sinusale bradicardico, frequenza media 49 pm massima 97 Bpm Durante attività imprecisata minima 39 BPM durante sonno notturno extrasistoli sopraventricolari singole incidenza media 8/ora numerose extrasistoli ventricolari singole monomorfe non precoci talora in breve sequenza trigemina.
Non turbe della conduzione atrio ventricolare nei intraventricolare si segnala in occasione delle più elevate frequenze raggiunte a cenno a sottoslivellamento del tratto ST paziente asintomatica durante il test ."

Sulla base di quanto é risultato ci é stato suggerito di evitare nella scelta delle pastiglie per la pressione la categoria dei betabloccanti.È corretto secondo lei?
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
sua madre NON ha bisogno di alcun farmaco per la pressione, ne diuretici ne' betabloccanti.
l importante é che beva molto, che come vede , é l opposto di soministrare diuretici

arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2016
Quindi se ho capito bene solo Vasexten 10mg alla sera come sta facendo ora senza diuretico o altro?
Grazie molte per le gentili risposte.
Un cordiale saluto