Utente 425XXX
Buonasera,
sono un ragazzo di 22 anni che vive in Calabria e che ha una passione smodata per i cani, la quale a volte mi porta a fare qualche gesto "senza pensarci sopra due volte. Sono anche lievemente ansioso, per questo molto probabilmente la domanda che segue risulterà superflua, ma per mettermi il cervello in pace vorrei porla lo stesso: qual è il rischio che io possa aver contratto la rabbia per aver accarezzato un cagnolino randagio che passeggiava? Era un cane un po' sporco, ma assolutamente docile, si lasciava accarezzare e voleva che lo seguissi in giro. Non mi ha nè morso, nè graffiato, si è limitato a farsi accarezzare, anche sul mento che però era bagnato (non so se di acqua o di saliva), nè presentava alcun sintomo particolare/degno di nota (camminava molto bene, ma quando ci siamo fermati per chiacchierare con degli amici il cane si è sdraiato e ha tremato un po' perchè fa abbastanza freddo la sera qui).
Ripeto: il cane non mi ha morso, neppure leccato, si è limitato a farsi accarezzare. Ho evitato, per quanto possibile, di toccarmi dopo averlo accarezzato e, tornato a casa, mi sono lavato e disinfettato le mani.
Chiedo scusa in anticipo se può risultare una perdita di tempo, ma sono rimasto un po' scosso da quando qualche anno fa un altro cane mi ha morso mentre stavo facendo jogging e l'incubo della rabbia si è fatto strada per giorni, fino a qundo non ho ritrovato cane e padrona.
Grazie in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Stia pure tranquillo perchè non corre nessun pericolo.
E se vuol fare un atto di generosità verso che il cane, che servirà a lei come pet terapy.... lo adotti!!
;-)
Buona gornata,
Dott. Caldarola.