Utente 291XXX
Gentilissimi Dottori,
a seguito di un episodio di tachicardia, mi sono rivolto al cardiologo, il quale, oltre all'ECG, mi ha fatto sottoporre a prova da sforzo e ad ecocardiogramma.
Tutto nella norma, se non che, a seguito di episodi ipertensivi, mi ha consigliato di assumere il Triatec da 2,5 mg.
Da ieri ho bruciori di stomaco ed un lieve fastidio al petto sulla destra estrema.
Devo preoccuparmi?
Premetto che sono ansiosissimo, e che misuro la pressione quattro volte al giorno ed è un groviglio inestricabile da cui non sto riuscendo a venirne fuori.
Il cardiologo, tra l'altro mio amico intimo, mi ha assicurato che sono sano come un pesce, ma io, anche in virtù di una professione molto stressante e anche per altri parametri delle analisi (lieve ipercolesterolemia 201, trigliceridi alti e creatinina border line) sono molto preoccupato.
Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
se la creatininemia é border line il Triatex (peraltro sottodosato per la sua massa corporea) non é certo indicato.
dato che lei é tachicatdico ed ansioso il farmqco piu indicato sarebbe un beta bloccante.Ovviamente se calasse 10 kg di peso e mangiasse senza sale probabilmente il suo cuore la ringrazierebbe.

cordialita
cecchini
[#2] dopo  
Utente 291XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dottor Cecchini,
La ringrazio per la Sua sollecitudine. Avevo omesso di dirle che mi sono messo a dieta rigorosa e sto cercando, compatibilmente ai miei impegni professionali di andare in palestra. Grazie mille ancora