Utente 278XXX
Salve , volevo chiedere un vostro parere, ringrazio in anticipo chi di voi mi dedicherà tempo.
Il mese scorso mi è terminato il ciclo il gg15/10 ... qualche giorno dopo ho avuto delle piccole perdite marroni...con il mio ragazzo abbiamo avuto un rapporto il 24 (lui è venuto fuori) , il gg 26 sono stata dalla ginecologa per un tampone, gli ho spiegato il tutto lei mi ha detto di star tranquilla il rapporto non c'entra nulla, mi ha dato delle lavande per pulire l'utero, dopo la prima lavanda ho iniziato ad avvertire forti bruciori durante la minzione, anche con tracce di sangue rosso vivo, e un gg addirittura piccoli grumettini rossi... interrotte subito ovviamente... semplici lavante tantum rosa...il 28 sono tornata dalla ginecologa tampone negativo tutto ok normale , lattobacilli di dordelain... mi ha dato una crema gel per il bruciore , se persisteva....dice che mi sono fatta male con la Canula della lavanda.... ho chiesto se era possibile che mi sia venuta la cistite, lei lo ha escluso... io per scrupolo ho effettuato un esame delle urine, che entro breve ritirerò.. intanto il bruciore persiste, è accompagnato da perdite bianche gialline maleodoranti... mi aveva detto che queste perdite è normale che abbiano un odore sgradevole, sono le perdite che difendono dalle infezioni...
secondo voi è così? Posso intanto assumere monuril per precauzione???posso escludere rischio gravidanza? Se fosse monuril potrebbe creare problemi?
Grazie per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
le perdite che difendono dalle infezioni non sono maleodoranti, magari di pesce marcio.
Sono trasparenti, più o meno dense, difficilmente abbondanti e inodori.
Inoltre è la prima volta che sento un Ginecologo prescrivere delle lavande per "il lavaggio dell'Utero".
O ha capito male lei o la sua ginecologa è un'inetta: anche perchè se il collo dell'utero è chiuso come dovrebbe la lavanda le fa il lavaggio della vagina fino allaPortio.
L'utero al suo interno è sterile.
Se possa escludere il rischio di gravidanza io non glielo posso dire: certamente il coito interrotto è un ottimo modo per concepire e non per prevenire il concepimento.
Quindi quando avete rapporti o usate metodi barriera (preservativo) o lei faccia contraccezione ormonale che è la più sicura.
In quanto al Monuril, essendo una prescrizione terapeutica vietata dal Sito e che costituisce reato penale, è bene che lo chieda al suo medico curante, che magari potrà contattare telefonicamente.
Il Monuril in caso di gravidanza non ha effetti embriotossici.
Veda anche di cambiare ginecologo e se vuole mi faccia sapere novità.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.