Utente 389XXX
Salve
ho 35 anni e mia moglie 36.
Stiamo cercando una gravidanza senza successo da 14 mesi

Inizialmente ci siamo rivolti al ginecologo di mia moglie che le ha fatto visite di base (sostanzialmente ecografie) essendosi concentrato sul mio spermiogramma (fatto a seguito di prostatiti ricorrenti) e che mostrava dati insoddisfacenti in merito alla mobilità ed al numero di spermatozoi.

Ho assunto per circa 8 mesi Chiroman cpr (1 al giorno) e ripetuto il test.

I risultati furono, a Maggio 2016:

Volume 2.4 ml
pH 7.4
Aspetto: proprio
Viscosità: nei limiti
Fluidificazione: Fisiologica
Concentrazione: 68 milioni/ml
Totale per eiaculato 163 milioni
MOTILITA'
Rettilinea Veloce: 1h = 28% 3h= 24%
Rettilinea lenta: 1h = 7% 3h= 6%
Discinetica: 1h = 10% 3h= 8%
Non Progressiva 1h = -- 3h= --
MORFOLOGIA
Forme tipiche 38%
Forme atipiche 62% (teste a punta e teste amorfe)
Leucociti 2.200.000
Cellule di sfaldamento: rare
Corpuscoli prostatiti: alcuni
Giorni di astinenza: 4
Con questi valori il ginecologo di mia moglie ci rassicurò, dicendoci che non esisteva alcun impedimento alla gravidanza. Faccio solo una ulteriore terapia per la prostatite.

Dopo 6 mesi di tentativi ancora niente, nel frattempo mia moglie preoccupata che nessuna indagine venisse effettuata su di lei decide di cambiare ginecologo e ci rivolgiamo ad altro professionista che inizia con il sottoporla a monitoraggio follicolare e isterosalpingografia. Tutto regolare al momento.

Nel frattempo mi chiede di ripetere il test e rivolgermi ad un andrologo perché ritiene i valori non proprio ottimali.

Ripeto il test, nel frattempo ancora assumo Chiroman (da un anno ormai) e il risultato è anche un tantino peggiore del precedente:
OTTOBRE 2016
Volume 2.8 ml
pH 7.5
Aspetto: proprio
Viscosità: nei limiti
Fluidificazione: Fisiologica
Concentrazione: 45 milioni/ml
Totale per eiaculato 126 milioni

MOTILITA'
Rettilinea Veloce: 1h = 23% 3h= 15%
Rettilinea lenta: 1h = 7% 3h= 10%
Discinetica: 1h = 10% 3h= 10%
Non Progressiva 1h = -- 3h= --

MORFOLOGIA
Forme tipiche 39%
Forme atipiche 61% (tratto intermedio irregolare, forme giovani)

Mia moglie mi ha prenotato una visita da un andrologo a Roma, ci andrò tra 10 giorni. Stiamo soffrendo molto e ci stiamo logorando....
La domanda è questa, semplice e credo chiara: vista la nostra età ed il mio spermiogramma possiamo continuare a sperare in una fecondazione naturale o dobbiamo seriamente prendere in considerazione altre strade?
Il mio spermiogramma può oggettivamente migliorare con una cura in tempi ragionevoli vista l'età di mia moglie?
Il fatto che io sia un soggetto ansioso e che assuma, anche se in questo periodo sto progressivamente riducendo fino all'eliminazione spero a breve, la paroxetina può influire con questi valori? Al momento ne assumo circa 10 mg al giorno.


Grazie per la vostra risposta
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

Paroxetina a parte, bene ora sentire un andrologo che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana, arrivare , se possibile, ad una diagnosi precisa e poi bisogna impostare le corrette indicazioni terapeutiche.

Nel frattempo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottore
quinbi anche lei concorda che, così come ho riportato i risultati degli ultimi due spermiogrammi, non si sia in grado di arrivare ad una fecondazione naturale? O meglio che non sia di certo "facile"?

La aggiornerò sull'esito della mia visita.
Grazie per la sua attenzione!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente!
[#4] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottore
sono a scriverle ancora a distanza di tutti questi mesi perché, nonostante le visite fatte, i controlli eseguiti e i cambi di terapia la gravidanza non arriva.

A seguito di visita andrologica, valutando il mio spermiogramma, il medico non ha escluso la possibilità di concepimento naturale.

Mi ha prescritto la seguente terapia di sostegno :

Genadis bustine 1 al dì per due mesi
poi
Andrositol bustine per 1 mese
poi
Fertilplus SOD Cpr + Proxeed NF per 1 mese

Nel frattempo analisi del sangue:
FSH LH Testosterone Ft3 Ft4 Prolattina ed Elettroforesi Emoglobina per microcitemia
Ecografia scrotale
Nuovo spermiogramma.

Nel mentre mia moglie:
Monitoraggio follicolare
Sonoisterosalpingografia

Gli esami di mia moglie non hanno evidenziato problemi, se non una fase luteale di durata di 10-11 gg che hanno definito nella norma.
L'ecografia scrotale è risultata normale, nulla da evidenziare.
le analisi del sangue hanno riportato i seguenti valori:

FSH: 2.9 mIU/ml (1.0-12.0)
LH: 4.6 mIU/ml (2.0 - 12.0)
Testosterone: 3.13 ng/ml (2.46 - 8.36)
Ft3: 3.59 pg/ml (2.00 - 4.10)
Ft4: 1.10 ng/dl (0.80 - 1.71)
Prolattina: 9.8 ng/ml (1.0 - 23)
Elettroforesi Emoglobina per microcitemia: nella norma

Sono preoccupato per i valori di Testosterone molto vicini al minimo a di FSH: come devo interpretarli?

Dovrò ripetere lo spermiogramma il prossimo mese ma questi valori come devo leggerli? è il caso che si intervenga con una terapia mirata e che non aspetti di completare tutta la terapia (manca il mese di trattamento con Fertilplus + Proxeed e quindi lo spermiogramma) prima di andare di nuovo dal mio andrologo?

Sono preoccupato. Ormai sono 20 mesi di attesa inutile, il non avere una risposta chiara che ci indirizzi in un senso o in un altro ci sta distruggendo psicologicamente.

Spero vogliate rispondermi..... Nel frattempo grazie per quello che fate
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per una terapia più mirata bene risentire ora in diretta sempre il suo andrologo di fiducia.
[#6] dopo  
Utente 389XXX

Iscritto dal 2015
Gentilissimo dottore

ho risentito il mio andrologo ma lui ritiene io debba continuare con la terapia di integratori prescritta quindi domani inizio con l'ultimo mese a base di Fertilplus SOD Cpr + Proxeed NF .

Ad essere sincero resto però perplesso.... Non sarebbe opportuno un intervento sul testosterone per provare ad aumentare le performances dello sperma? Non lo sarebbe sopo 20 mesi di tentativi e attese estenuanti?

Il ginecologo di mia moglie ha proposto tre nuovi monitoraggi follicolari per "guidarci" nei rapporti mirati.
Ha fatto eseguire un dosaggio di ormone antimulleriano al III° giorno del ciclo, che è risultato essere 2.490 ng/ml (0.030 - 7.150) e ritiene sia un buon valore per procedere con questa tecnica

Se anche questa dovesse fallire allora non ci resterebbe che iniziare con le tecniche di PMA.

Grazie per i suoi consigli
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sulla terapia ormonale mirata da questa postazione poco le posso dire ed indicare.

Se desidera invece avere informazioni più dettagliate sull'utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare anche gli articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/Ginecologia-e-ostetricia/1026/L-inseminazione-intrauterina ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215/la-fecondazione-in-vitro-e-la-icsi-come-si-svolgono-e-cosa-avviene-in-laboratorio/ .

Un cordiale saluto.