Utente 427XXX
Salve ho 32 anni e soffro da molti anni di E.P., la problematica è presente nel 95% dei rapporti, alcune volte però sorprendentemente la durata da pochi minuti si allunga a circa 5-10 minuti di piacere e raggiungendo l'orgasmo così insieme alla mia partner. La cosa è molto frustrante perché alcune posizioni devo totalmente dimenticarle per non arrivare subito al dunque, inoltre devo "velocizzare" anche il raggiungimento all'orgasmo della mai partner. In passato mi sono capitate solo un paio di volte durate di 15-20 minuti. Specifico che avendo un lavoro in proprio lo stress è sempre alto, inoltre la frequenza dei rapporti completi con la partner è scarsa. Qualche anno fa avevo diminuito la gravità della situazione ma poi la mia compagna iniziò a prendere la pillola e quindi senza preservativo la situazione è ri-peggiorata, poi smesso l'uso della pillola la situazione non è cambiata ritornando ad usare il preservativo. Nei rapporti orali comunque non vi è una velocità come quella per i rapporti completi, lo stesso veloce ma i 5-10 minuti a ritmo blando resisto. Quindi vorrei capire se il problema potrebbe essere più di natura psicologica oppure dato la durata nei rapporti orali sia di natura fisica per un ipersensibilità del glande/prepuzio. Grazie. Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se fossimo in grado di capirlo anche noi attroverso un computer saremmo pure noi contenti. Vada da collega per diagnosi e terapia che la persistenza spesso dipende dal non affrontare.