Utente 245XXX

Buongiorno, vorrei capire come si può riconoscere un'influenza normale da una meningite, visto che molti dei sintomi sono simili.

Da due giorni ho la febbre molto alta, arrivata a 39, che si abbassa a 37.5 con l'utilizzo della tachipirina. Gli altri sintomi che presento sono raffreddore, fastidio alla gola, catarro, tosse, sonnolenza e mancanza di appetito.

Il male al collo, alla nuca e alle spalle è un sintomo che ho spesso quando ho la febbre, ma ho letto che non è esattamente un buon segno (anche se in realtà riesco a piegare il collo senza problemi).

Premetto che non ho forti mal di testa, solo un leggero fastidio che diventa dolore quando tossisco.

Come si può capire se è il caso di stare a letto e riposarsi o andare al pronto soccorso? I

noltre, un'altra domanda, ieri sera sono andata a letto verso le 22.30, mi sono svegliata un paio di volte durante la notte ma ho dormito abbastanza bene. Mi sono svegliata alle 11 del mattino e ho dormicchiato tutto il giorno fino alle 16, è normale dormire così tanto?

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007

Salve, l'Influenza e la Meningite, che è meglio definire sempre come Meningoencefalite per motivi anatomo - patologici, non presentano affatto gli stessi sintomi. Tanto è vero che, se non ci si infetta con un ceppo aggressivo che determini un decorso fulminante (parliamo ovviamente del Meningococco) in 24 h, ci sono elementari ma pressocchè infallibili manovre di semeiotica clinica che ogni medico deve conoscere e che risultano positive nella meningite e negative nella comunissima cervicalgia in corso di febbre.

Da quello che ci comunica, con i limiti telematici, lei ha solo una Influenza. Chiami il suo curante e si faccia visitare: sicuramente saprà porre una diagnosi. Del resto siamo nel periodo in cui l'influenza inzia la sua esplosione epidemica.

Se ha sonno dorma: è normale quando si ha la febbre: se fosse stata obnubilata nella coscienza non avrebbe scritto il suo post e non sarebbe in grado di comprenderne la replica.

Cordialità, Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore,
grazie per la risposta. Sono passati un paio di giorni e non ho praticamente più febbre ma nonostante questo ho nausea e dissenteria e non mi sento di mangiare, di conseguenza sono molto debole e non me la sento di andare a lavorare. E' normale che duri così tanto (da mercoledì scorso a oggi)?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
L'influenza "vera" lascia reliquati che durano anche due settimane.
E lei mi pare proprio che abbia avuto una Influenza.
Circa la diarrea ci può stare, specie se ha assunto antibiotici: in tal caso, o meglio in ogni caso, si senta con il suo curante per una terapia con un disinfettante intestinale o per la assunzione di probiotici.
Buona guarigione e Buone Feste.
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta. In effetti mi ero fatta un po' prendere dal panico perchè c'erano stati dei casi a Milano.
Approfitto per fare un'altra domanda. L'influenza è iniziata mercoledì 14 in serata, facendomi venire la febbre. Ho avuto fino a 39 di febbre fino a sabato 17. Da domenica ho inizato ad avere nausea, giramenti di testa ma poca febbre (massimo 37.5). Sono tornata a lavoro giovedì 22, ma ancora oggi mi sento molto indebolita e assonnata, è normale? Sono passati 10 giorni dall'inizio dell'influenza.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la ripresa completa dall'Influenza è lunga e l'astenia è l'ultimo sintomo a risolversi.
Quindi non ha nulla di che preoccuparsi.
L'anno venturo si vaccini.
Buon Natale,
Dott. Caldarola.