Utente 432XXX
Salve vorrei porvi all attenzione il mio lunghissimo caso...all età di 20 anni ho perso mia madre e da allora ho iniziato a soffrire di depressione crisi e attacchi di panico in quanto mi batteva il cuore inspiegabilmente e mi sentivo agitato ....
Il medico mi prescrisse paroxetina 10 mg al giorno ..mi sentii subito un leone..mi relazionavo in maniera incredibile con tutte le persone ..ero euforico..stavo bene,tanto.dopodiché in seguito ad altre batoste morali ho iniziato a bere alcool tanto. Ero arrivato ad un punto in cui miscelavo alcool e paroxetina per stare bene..nel senso che stavo non agitato e mi sentivo come agli inizi Dell assunzione della paroxetina...dopodiché col tempo ho trovato una ragazza ho iniziato una convivenza che faccio tutt ora ..e col tempo ovvero 2 anni sono inspiegabilmente ingrassato di ben 30 kg..ho fatto vari esami del sangue del cuore..di tutto insomma...ma tutti nella norma eccetto il colesterolo a 230..a causa del mio peso e del mio stile di vita sedentario.Dell alcool.del fumo di sigarette...probabilmente si spiega tale i grassamento. .dopodiché però un giorno avevo mal di testa misurai la pressione..160/100... in genere urine spesso..feci esame del cuore ma rutto ok..ad oggi la pressione resta sempre perennemente e inspiegabilmente alta..il dottore dice sempre che è tutto causa dell ansia.degli attacchi di panico nonostante abbia aumentato sotto sua prescizione la dose a 20 mg...ad oggi due o tre volte a settimana sento spesso lo stomaco che brontola e di conseguenza anche il cuore che brontola e avverto un battito accelleratissimo.credo oltre i 210 battiti al minuto inspiegabilmente anche stando fermo...soffro anche di epatomegalia e di reflusso gastroesofageo..quali esami posso fare affinché la tachicardia (ieri mi è venuta mentre guidavo) e la pressione sempre oltre i 100 la minima ..posso fare? Esami tiroidei ? Il medico di base attribuisce tutto all ansia e dice che è inutile fare altri esami...ma io non posso rischiare tutto soprattutto mentre guido....ho 25 anni peso 95 kg.non posso e non accetto di avere di questi problemi già a questa età. ..chiedo un consulto ..un parere affinché qualcuno possa aiutarmi...non so davvero più cosa fare......
[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
16% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

dal momento che "...Il medico di base attribuisce tutto all ansia e dice che è inutile fare altri esami..."

il medico non ha mai suggerito anche una psicoterapia o comunque un consulto psicologico?

Quando Lei scrive: "all età di 20 anni ho perso mia madre e da allora ho iniziato a soffrire di depressione crisi e attacchi di panico in quanto mi batteva il cuore inspiegabilmente e mi sentivo agitato ...."

tenga presente che in realtà c'è sempre una spiegazione, ma può essere compresa in un percorso psicoterapico. Soprattutto, è importante adottare delle strategie per stare meglio.

La tachicardia potrebbe essere il sintomo di un problema ansioso, ma anche di problematiche organiche che è bene comprendere ed escludere.

Quanto all'aumento di peso, è importante controllarlo, sia con l'aiuto del medico, sia con l'aiuto di uno psicologo, dal momento che -oltre al farmaco- potrebbero subentrare anche altre cause.

Per quanto riguarda la paroxetina è sotto controllo psichiatrico?