hiv  
 
Utente 426XXX
Buongiorno.volevo sapere quanto è alto il rischio di prendere L hiv nel caso di ingestione di una goccia abbastanza grossa di sangue. Vi spiego ho ingerito questa goccia dal dito di mia figlia prima che avesse una diagnosi di hiv.
Prima di ingerirla lei ha tenuto il dito per qualche secondo, forse un minuto esposto all aria. La goccia era rimasta bella intera. Lei si lamentava che non sapeva come fare e istintivamente L ho pulita a quel modo. Si che un mese dopo aveva una carica virale non troppo alta, intorno alle 20000 copie. Ho rischiato molto? L'ansia infettologo dice che così è quasi impossibile contagiarsi.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
capisco l'amore materno, anche in tempi non sospetti quando non conosceva la sieropositività HIV della figliola, ma leccare una goccia di sangue.... mah! Sarebbe stato più saggio pulirla con un disinfettante e ovatta, con uguale dedizione.
Al momento della lesione sua figlia non era in terapia: quindi la carica virale che ha rilevato dopo un mese non fornisce nessuna indicazione.
Il rischio è basso ma in scienza e coscienza non posso dirle di non fare il test: a 30gg e a 90gg dall'episodio.
Ovviamente di IV generazione cioè HIV test I-II Ag/Ac.
Faccia sapere se vuole.
Saluti cordiali,
dott. Caldarola.