Utente 160XXX
Buonasera. Ho 46 anni e peso 73 Kg, altezza 177cm.
E' circa 3gg che avverto un fastidio alla parte bassa dell'addome/inguini e sensazione di addome gonfio.
Faccio presente che sto eseguendo un programma di rinforzo degli addominali per guarire da una sindrome rettoadduttoria..
Non vorrei che mi sia sforzato troppo a eseguire gli esercizi che mi sono stati prescritti. diciamo che quando eseguo gli addominali arrivo alle uultime serie che sento il bruciore tipico agli addominali, sintomo che "stanno lavorando".
Non è che questa serie di esercizi possa avermi causato un'ernia?
Non sento un dolore localizzato neanche alla palpazione, ma, come detto, una sensazione di fastidio quando mi muovo o mi piego in avanti, ecc ecc
Un grazie a chi vorrà rispondermi.
Anticipo a tutti voi una serena Pasqua.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive potrebbe trattarsi solo di meteorismo intestinale, ma comprenderà bene che nel suo caso per averne una conferma la visita sia indispensabile.

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno a grazie per la celere risposta..
Mi consenta, so' bene che la cosa migliore è fare una visita ed è quello che farò, ma volevo chiederle se questo genere di sforzi che le dicevo possa essere associato a una simile conseguenza per il fisico. Aggiungo che nelle ultime ore il dolore si è concentrato sulla parte inguinale dx sempre nel basso addome... I dolori che le dico potrebbero anche essere associati a meteorismo, ma la cosa strana è che siano sopraggiunti dopo questi esercizi addominali che le dicevo..
Cordialmente, Buona Pasqua!
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Intendevo dire che oltre a >>diciamo che quando eseguo gli addominali arrivo alle ultime serie che sento il bruciore tipico agli addominali, sintomo che "stanno lavorando".>> di origine muscolare ,l'associazione al meteorismo può esaltare la sintomatologia e quindi da quanto descrive non penserei ad una ernia. La visita dovrebbe tranquillizzarla definitivamente.
Auguri anche a Lei
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, ho capito il senso del suo intervento. Credo infatti che faro' una visita come già avevo preventivato.. Nel frattempo qui i sintomi variano di giorno in giorno: l'altro giorno come le dicevo si concentravano sulla parte inguinale dx, mentre ieri si associavano a fastidio sui testicoli e al pavimento pelvico e pesantezza addominale... Secondo lei nel frattempo degli antinfiammatori possono essere utili?.. La ringrazio ancora..
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene che sia vietatissimo fare prescrizioni o consigliare terapie a distanza senza una visita.
[#6] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Certo comprendo Dottore...
Per lo meno secondo Lei, reputa utile un'indagine strumentale tipo un ecografia addominale, giusto per sgombrare il campo da ogni ragionevole dubbio?.
Grazie ancora e mi perdoni per le numerose domande!
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nel suo caso già con la visita si può avere una ipotesi diagnostica. L'ecografia solo ad integrazione dell'esame clinico e solo se necessaria.
[#8] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottore. Guardi nel frattempo sono andato dal mio medico di base il quale mi ha tastato l'addome e a seguito di ciò, considerato assenza di dolore vivo e in base alle sue sensazioni, mi ha raccomandato di stare tranquillo che secondo lui non ci sono ernie... A oggi pero' i fastidi non sono passati del tutto (sono passati 14gg..) ... Cosa dovrei fare secondo lei?... Una visita da uno specialista?.. Questa non basta?.. grazie mille!