Utente 210XXX
Buonasera,

io e la mia compagna siamo alla ricerca di un figlio, lei ha 36 anni ed un ciclo irregolare che quindi causa difficolta' nel capire i momenti di ovulazioni. Andando dalla ginecologa le hanno dato una pastiglia (Far*utal) per regolarizzare le mestruazioni .
Ha iniziato il 30 marzo e ed il 10 aprile e' venuto il ciclo, poi ha aspettato 13 gg come prescritto e ha fatto altri 10 gg di Far*utal e il secondo ciclo e' comparso il 2 di maggio senza dolori. Oggi siamo al 22 e le e' arrivato ancora il ciclo avendo iniziato gli ultimi 10 gg del medicinale in data 13 maggio. Quest'ultima volta pero' con un po' di dolori e da 7 gg di mal di schiena fortissimo.
Secondo voi e' normale o no ? attualmente cosa dovrebbe fare ? continuare la terapia o smettere?
Abbiamo provato a chiamare la ginecologa ma fino al 29 maggio e' in ferie.
Grazie per l'eventuale risposta.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il problema non si risolve con la prescrizione di un progestinico (Farlutal) , ma valutando se avviene il processo ovulatorio (monitoraggio ecografico dell'ovulazione ) con eventuale stimolazione dello stesso con clomifene.
Potrebbe essere utile contemporaneamente valutare la sua fertilità con uno spermiogramma dopo 4 giorni di astinenza sessuale.
In bocca al lupo!