Utente 446XXX
Buongiorno. Vi comunico che ultimanente sto pensando di essere seriamente a rischio di complicanze..sebbene le visite effettuate ieri al Monaldi mi hanno confermato che la situazione è sempre la stessa, io sono preoccupato. Il rigurgito è moderato da jet eccentrico ma non mi sono mai sottoposto a RM toracica e cranica. Sento che sn in costante rischio di embolie e trombi , che posso morire di arresto cardiaco da un secondo all'altro..con tutto che ho una f.e. 65%. Sono stufo di sentirmi diverso, non voglio dare dispiaceri a nessuno e voglio un'aspettativa di vita normale. Stavo pensando di andarmi a fare l'intervento al San Raffaele con la mitraclip. Voi che ne pensate? Che rischi corro? Consigliate altro tipo di intervento? Al monaldi sembrano più attendere il peggioramento , ma ho anche un minimo rigurgito tricuspidale con paps 27mmhg. Io non voglio compromettere nulla. Il cuore è importante e la mia vita e salute più di tutto. Attendo vostri consigli.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ne abbiamo gia' parlato.
Non e' che lei vada al San Raffaele ed "ordini" di essere operato.

Gli interventi in questione vengono eseguiti quando ci sono delle condizioni che lo rendano necessario , anche perche' non sono appendiciti.

Se lei e' sotto la terapia consigliata non vedo motivi di preoccupazione.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Dottor cecchini. Io mi sento diverso dagli altri ragazzi, so bene che un giorno questo prolasso mi strappera' dalla vita e che non ho le aspettative di vita dei miei coetanei. Io voglio guardare la realtà della vita, dei ragazzi come me cardiopatici che se ne vanno, delle complicanze che posso avere nel tempo. Anche io come i miei amici ho dei desideri per la mia vita, e non voglio che,per una cosa altamente corregibile, io possa privarmi di tali obiettivi. Voglio essere come gli altri, già sono vedente a un solo occhio dalla nascita e ciò non è che mi faccia piacere. Mi sento "diverso". E a Napoli non mi dica che siano efficienti come al nord, al Monaldi sento più morti che vivi. Quindi quando mi dicono di stare tranquillo io non ci sto tranquillo. E per quanto riguaesa l'esenzione, l'ho ottenuta. Magari potrei venire da lei su a Pisa con l'esenzione e farmi vedere da lei? Io è in persone come lei, che lottano concretamente per salvare vite umane, che reputo degli eroi, ho fiducia. In persone come carlo pappone , che ha dato scacco matto alla brugada, mi fido del san raffaele che consente a berlusconi ancora di prenderci in giro alla sua avanzata età, non del Monaldi. Aspetto sue notizie, mi faccia sapere.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi lei sta drammatizzando.
Per cio' ceh concerne l'esenzione non capisco come l'abbia ottenuta (e' vero quindi che a Napoli le cose vadano diverasamente da altre parti di Italia.).
Comunque una visita cardiologica con ECG ed Ecocardiogramma costa in tutta Italia un ticket di 38 euro.

Detto questo faccia cio' che crede: lei si considera moribondo per un banale prolasso della mitrale?
Io non ci posso fare niente.

Le ho gia' detto che deve assumere la terapia che giustamente le hanno prescritto i Colleghi : se non lo vuole fare non la posso costringere.

Vuole andara a fare una consulenza cardiochirrugica al San Raffaele? Ci vada.

la saluto
[#4] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Secondo l'American Heart Association il prolasso mitralico è meno benigno di quanto si creda. Si è a rischio embolie ,aneurismi, si è a rischio maggiore di arresto cardiaco.consigliano la chirurgia già nei prolassi moderati.secondo una loro statistica i pazienti in follow up molti sono morti e in molti era presente il prolasso di ambo i lembi con valvola mixomatosa, come me. La degenerazione mixomatosa fa si che i lembi si calcifichino e che il ventricolo perda la sua funzionalità. Insieme alla disfunzione aumentano le dimensioni delle camere con conseguenti aritmie fatali per la vita. Io ho già riscontrato 325 bev all'ultimo holter e ho solo 24 anni. Io ci tengo a farmi una famiglia e tante altre cose nella vita, c'è gente che ci campa fino a 70 anni ma io sfigato come sono non sarò uno di quelli. Per poi non parlare dei rischi di endocardite. Devo starmi attento pure a prendermi un mal di gola e la febbre. Mi faccia sapere lei se è disponibile per visitarmi. Saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi sul prolasso della mitrale ci feci la tesi di laurea nel 1982, e so di cosa si parla, a meno che lei non si senta un professore.

Non saprei cosa dirle di piu' neppure dopo averla visitata. Se vuole una consulenza cardiochirurgica sposto il suo quesito in questa area

Arrivederci
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente.
E' abbastanza evidente il fatto che lei soffra di disturbi di ansia incontrollata.

Le dico solamente che non vi è nessuna indicazione a trattare la sua valvola mitrale per via chirurgica e a maggior ragione per via percutanea con sistema Mitraclip.

Sono poi certo che non esita un solo chirurgo al mondo (non solo qui a San Raffaele) che prenda in considerazione l'ipotesi di trattarla.

Di cardiochirurgia si muore, anche a 24 anni, anche in elezione e in interventi semplici come potrebbe essere il suo.

C'è poi più probabilità a contrarre endocardite negli anni dopo l'intervento di riparazione e le aritmie non spariscono subito dopo magicamente come con una bacchetta magica.

Si opera un paziente quando si deve operare. Non per farlo sentire normale.

Trovi un valido psicoterapeuta, segua il mio consiglio.

GI
[#7] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Ultimamente ho crisi di pianto tutto il giorno, ansia di morire, specialmente nel sonno. Non accetto il fatto di avere una cardiopatia e ho paura che non avrò le aspettative di vita che hanno i miei coetanei sani. Mi dispiace di aver recato disturbo ad alcuni di voi, semplicemente sono altamente preoccupato per la mia salute e non vorrei perdere la vita giovane. Mi controllano al monaldi ma ciononostante non mi fido e vivo in costante paura. Mi sono prenotato oggi una visita da carlo pappone. Mi farebbe piacere venire a Milano anche da lei. Dottore io possiedo esenzione ticket. Quanto andrei a pagare le varie visite da lei. Attendo una sua risposta, mi auguro che lei mi dia la sua massima disponibilità
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Non è il disturbo..
Non è il ticket..
L'esenzione o il costo di una visita.
E' solo che lei non ha bisogno di uno specialista cardiochirurgo.
Io non posso in alcun modo aiutarla. Davvero.
Mi dispiace.

GI
[#9] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Ma scusi non posso proprio farmi visitare da un cardiologo da lei raccomandato? Ho bisogno di stare più tranquillo.. del Monaldi non mi fido, specie dopo le recenti morti che ho visto.