Utente 112XXX
Buona sera, mi è stata riscontrata l'epatite A. I sintomi sono iniziati circa dieci giorni fa. Ho fatto le analisi e i valori del fegato ovviamente risultano elevati, faccio la pipì scura e ho prurito generalizzato. Vorrei sapere per quanto tempo persisteranno i sintomi,? il
Mio medico mi ha prescritto delle flebo da fare per 10 giorni con dentro del tad600, ma è l'unica cosa che si può fare?? Ho letto che l'acido folico accelera la guarigione così come
Gli integratori di cardo mariano e carciofo è vero?? Il mio medico mi ha detto di non prendere integratori ma solo di riposare e bere molto. Vorrei sapere anche per quanto tempo sono infettivo?? Grazie mille in anticipo per la disponibilità
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
guardi, l'Epatite acuta da HAV guarisce da sola senza flebo, senza TAD e senza integratori.
Con il riposo e la pazienza.
Inoltre non cronicizza mai e le forme fulminanti sono più uniche che rare.
Piuttosto lei lamenta prurito: se non è allergico al TAD, il che può succedere, le conviene controllare gli indici di colestasi:GGT , Fosfatasi Alcalina Bilirubina totale e frazionata insieme alle transaminasi che sono indici di citolisi epatica, cioè di morte ( che nella epatite A è provocata dallo stesso virus) degli epatociti....che poi si rigenerano.
Talune epatiti A infatti assumono una impronta prevalentemente colestatica che si manifesta con prurito, feci acoliche e urine color marsala ed in questo caso può rendersi necessaria una terapia adeguata.
Non si dimentichi di bere non meno di 1,5 litri di acqua nella giornata e di assumere una dieta prevalentemente carboidratica, senza bandire le proteine, e molto ricca di frutta e verdura.
Ne parli con il suo medico e se vorrà mi faccia sapere.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Buona sera dottore, grazie mille per la sua celere risposta. Ovviamente ho le urine scure e il prurito è da stasera mi sembra stia comparendo l'ittero. Volevo capire come sarà il decorso?? Dopo quanto tempo ci si può ritenere guariti e non infetti?? Lei mi consiglia di sospendere le flebo con il tad????
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve.
Io per via telematica posso esprimere dei pareri ma non le posso consigliare nulla.
La contagiosità cala drasticamente proprio con la comparsa dell'ittero e scompare con la sieroconversione IgG e la scomparsa delle IgM che concomitano la guarigione clinica.
Ovviamente è necessario che almeno settimanalmente lei esegua il dosaggio delle transaminasi, della GGT, della Fosfatasi alcalina, della Bilirubina Totale e Frazionata, del fibrinogeno, nonchè i test emocoagulativi e la protidemia totale con EFP.
La malattia è soggetta a denuncia.
Forse per comodità sarebbe stato meglio che si fosse ricoverato.
Buona guarigione,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Caldarola, volevo chiederle ancora una cosa. I valori delle transaminasi etc si stanno abbassando, ma volevo capire come faccio a capire quando non sarò più infettivo?? Quando i valori saranno rientrati del tutto?

Ancora grazie
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
HAV è presente nelle feci (la malattia è a contagio oro - fecale) da 7-10 gg prima della comparsa dei sintomi e fino ad una settimana dopo la comparsa dell'ittero.
Nel sangue è presente solo per pochi gg, principalmente nella fase prodromica.
Clinicamente potrà considerarsi guarito quando le transaminasi torneranno alla norma mentre sierologicamente la scomparsa delle IgM anti HAV è segno dell'avvenuta sieroconversione definitiva.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Caldarola, avrei bisogno ancora di un aiuto rispetto alla mia situazione. Ho rifatto le analisi e i valori stanno costantemente scendendo adesso ho : - bilirubina totale 3,74
- bilirubina diretta 3,15
- bilirubina indiretta 0,59
- AST got 144
- ALT gpt 366
- GAMMA gt 27
Il mio medico curante mi ha dato da prendere un integratore naturale che si chiama epakur a base di carciofo tarassaco curcuma e rosmarino, mi ha detto di dover continuare a mangiare totalmente in bianco e senza poter aggiungere nulla alla mia dieta che riguardi carne o proteine animali. Oltre tutto mi ha detto che nn posso rientrare a lavoro almeno per altre tre settimane almeno fin quando i valori in rientrano totalmente nel renge giusto. Veniamo alle mie domande: Va bene prendere quest'integratore naturale?
È vero che nn posso mangiare nulla di animale?( il problema è che sto continuando a dimagrire) e poi io ho necessita di rientrare a lavoro la settimana prossima ( faccio il cuoco) , posso farlo? O come dice il mio medico devo continuare a stare a riposo per scongiurare ricadute? Grazie ancora molto per la sua disponibilità.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
l'unica cosa che condivido con il suo Medico è la necessità del riposo.
La dieta può essere libera, con giudizio, privilegiando i carboidrati e una quota proteica rappresentata da proteine della carne e del pesce (mica è un cirrotico iperammoniemico!).
La frutta è ricca di vitamine e va mangiata.
E' bene che lei sia sempre ben idratato, quindi beva acqua.
L'alcol è da BANDIRE assolutamente.
Gli integratori non servono a nulla.
L'epatite A guarisce da sola nè gli integratori hanno alcun effetto nell'accelerare la normalizzazione degli indicatori di "funzionalità epatica" e di necrosi e sofferenza epatocellulare.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dottore, sono di nuovo qui per fare un po' di chiarezza sulla mia situazione. Non riesco a capire alcune cose e il mio medico, mi risponde solo che così deve essere. Analisi di oggi ad un mese e mezzo dalla comparsa dei sintomi:
- bilirubina 1,60
-GOT 60
-GPT 129
GAMMA-GT 18
Il mio medico mi ha comunicato che prima di poter tornare alla vita "normale" ci vuole ancora almeno un mese e ciò mi ha detto che solo quando i valori saranno rientrati e dopo aver fatto passare almeno 15 giorni dal rientro nel ranger potrò tornare a lavoro.
È possibile che ci vuole ancora tutto questo tempo?
Io mi sento molto meglio e continuo ad avere in alimentazione rigida e rigorosa, ma per quanto ancora dovrò stare attento a non mangiare grassi etc?
Mi è stato detto che sono ancora infettivo, ma è possibile?? Dopo tutto questo tempo?
La saliva è infettiva? Se si ancora per quanto?
Il medico mi ha detto che l'alcol non posso riprendere a berlo prima di altri 4 mesi, è davvero così??
Mi scusi per il disturbo ma sto impazzendo sembrerebbe che nessuno mi sappia dare informazioni certe su questa malattia.
Grazie ancora per la sua infinita gentilezza e disponibilità
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la sua epatite sta rientrando.
La tempistica con cui le transaminasi torneranno nel range di riferimento non la può prevedere nessuno.
Teoricamente la sua infettività adesso è molto bassa: lei elimina eventualmente una bassa carica virale il virus le feci e e di questo deve essere a conoscenza per la protezione di chi le sta accanto (familiari e partner).
L'alimentabzione può essere libera, eliminando gli alimenti molto grassi, gli insaccati, prediligendo i carboidrati, i condimenti "leggeri" le proteine della carne bianca e rossa e del pesce, la frutta di stagione.
Non ha bisogno di mangiare riso in bianco e coscetta di pollo in umido tutti i gironi a pranzo e cena.
Ciò presuppone ovviamente che lei sappia controllarsi e gestirsi.
L'alcol per il momento se lo deve dimenticare.
E' una sostanza epatotossica che attualmente danneggerebbe solo il suo fegato.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.