Utente 394XXX
Buongiorno gentili medici di Medicitalia
volevo chiedere solo una piccola curiosità, nata leggendo dei consulti su questo forum.
Quando si parla di rapporti orali, si dice che sono pratiche che possono trasmettere malattie come HIV, Epatite B e Epatite C perché il liquido pre eiaculatorio, lo sperma (nel caso dell'uomo) e le secrezioni vaginali (nel caso della donna) sono appunto sostanze che possono causare contagio.
Tuttavia vi chiedo: in tali rapporti, anche lo smegma (sia quello femminile che quello maschile) può trasmettere HIV, Epatite B e Epatite C?
C'è qualche differenza tra smegma maschile e smegma femminile in termini di contagio?

Grazie a chiunque volesse rispondermi
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
per inciso MI+ non risponde a domande intese ad evadere la curiosità dei pazienti ma a quesiti su situazioni cliniche.
Il suo consulto per regolamento andrebbe respinto.
Lo tenga presente la prossima volta, gentile utente.
Credo che nessuno su questo sito abbia affermato che l'Epatite C rientra nelle MST o malattie trasmissibili sessualmente, perchè semplicemente non vi rientra.
Certamente l'affermazione non può essere attribuita alla mia persona.
lo smegma, se si raccoglie in quantità abbondante, sia nel maschio che nella femmina è indice di scarsa igiene intima o nel maschio di patologie andrologiche che impediscono la scopertura totale del glande e la sua detersione giornaliera.
Lo smegma stesso può essere un vettore di patologie, tanto più se è un indicatore di scarsa cura della propria igiene.
E' sufficiente una accurata igiene perchè non si accumuli nell'uomo o nella donna.
Ovviamente parliamo di smegma e non di manifestazioni cliniche da Candida Albicans.
Infine le rimarco che sia il cunnilingus su partner sconosciuta, sia i rapporti occasionali NON PROTETTI, di qualunque genere e tipologia, omosessuali o eterosessuali, sono a rischio di trasmissione di MST, smegma presente o non presente.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2015
Ok tutto chiaro. La ringrazio per la risposta

Saluti