Utente 447XXX
Gentilissimi dottori, volevo esporre il problema di una signora anziana del 32, la signora prende le seguenti medicine deltacortene 25 mg, prednisone poi prende cletus e poi alternativamente un giorno uno e un giorno l'altro lasix furosemide e zepranol 30 mg . la signora presenta una pressione intorno a 110, presenta un'aritmia, e piastrine basse, presenta macchie a gambe, braccia r petto dovute alla circolazione, da circa una settimana ha piedi gonfi e non riesce a reggersi in piedi e inizia a non ricordare le cose, ha mal di testa.. Inoltre la signora è anemica... Cosa consigliate ?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
nelle condizioni che descrive sarebbe bene che la signora si ricoverasse, anche passando per il P.S.
Faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 447XXX

Iscritto dal 2017
Il medico di famiglia gli ha detto che non ha nulla di preoccupante ... Possibile questo ?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Se l'ha detto come faccio io a smentirlo se non vedo la paziente?
Per quello che descrive a me pare una paziente molto molto critica.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 447XXX

Iscritto dal 2017
Gentile dottore, le volevo far presente che la paziente prende mezza compressa al mattino di zopranol poi una compressa di deltacortene prednisone e come integratori prende niramag-k ... Gli era stato ordinato lasix in quanto non ha i battiti cardiaci regolari ( credo si chiami aritmia) e gli gonfiano i piedi e le gambe (poi leggendo gli effetti collaterali si è visto che gli provocavano sonnolenza infatti la signora stava sempre coricata e non parlava e non ricordava le cose). Ora la paziente si trova nelle stesse condizioni sul divano e con i piedi gonfi... Cosa consiglia ?..
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
al mio suggerimento che è bene che la signora si ricoveri mi ha risposto con l'affermazione del curante che ha affermato che non ha nulla di grave.
Capisce bene che situazioni così complesse (deduco che la signora abbia una Fibrillazione Atriale cronica e uno scompenso cardiaco) non possano essere gestite per via telematica.
Le consiglio ancora una volta di ricoverarla in un ospedale in cui ci sia una cardiologia decente.
Attenzione perchè con questo caldo e con l'assunzione del lasix, se la signora non beve se ne va rapidamente all'altro mondo.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 447XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore molto gentile... Quindi lei cosa ne pensa della sospensione di questa lasix, mentre per quanto riguarda i piedi gonfi ?
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
No, forse non mi sono ben spiegato.
Io le ho raccomandato di ricoverare la Sig.ra in un ospedale che funzioni e che abbia una buona cardiologia.
E glielo raccomando ancora. Pazienti così fragili non possono e non devono essere gestiti nè a casa nè tantomeno per via telematica. Uno stato anasarcatico in questi pazienti è sempre dietro l'angolo e poi riprenderli è impresa che necessita di altissime competenze.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 447XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo dottore, la signora è stata ricoverata nel reparto di medicina generale anche se i medici stessi hanno affermato che doveva essere in ematologia, si ritrova ad avere una milza di 19x7 e le piastrine a 12 mila ma anche i globuli rossi bassi, gli hanno fatto delle sacche di sangue.. Ha ematomi su braccia gambe e petto..cosa ne pensa ?
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
l'ipotesi più probabile è una aplasia midollare.
Altro con i pochi valori che mi riporta non posso dirle.
La situazione era già critica 1 mese fa ma forse più facilmente gestibile: lo faccia notare al Curante per il quale la paziente stava bene. Quando anche un cretino avrebbe pensato che era ipoalbuminemica.
Ad ogni modo in bocca a lupo.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.