Utente 392XXX
Buonasera, ho effettuato il trattamento di un lago venoso situato nel labbro inferiore, tramite un dermatologo che ha utilizzato un laser apposito. Mi diceva che sarebbe bastata una seduta, al max due. Dopo il primo trattamento non ho trovato nessun beneficio, neppure estetico; anzi diciamo che a distanza di 15 giorni l'angioma è diventato più gonfio, come una pallina. Il medico dice che si potrebbe fare un ritrattamento per eliminare la parte visibile, ma che il nodulino, se così lo vogliamo chiamare, è la radice dell'angioma e quella non va via col laser, ma bisogna intervenire chirurgicamente. A volte ho qualche fastidiolo, e non so se effettivamente ho fatto bene ad effettuare questo trattamento nei mesi estivi e soprattutto quando ci si espone al sole. Sono un pò spaesato visto che prima l'angioma si gonfiava solo se lo mordicchiavo per sbaglio, ora invece rimane sempre gonfio. Soprattutto mi colpisce il fatto che il medico non mi aveva avvisato di ciò, rimarcandomi ora che il nodulo dovrebbe rimanere. Vorrei sapere cosa pensate riguardo a questa situazione.
Vi ringrazio tanto.
Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente: se si tratta di un semplice lago venoso il laser vascolare neodimio può essere sufficiente anche in una sola seduta. Se si tratta di un fibroangioma il problema è diverso. Ne parli con il suo dermatologo di fiducia

Dr Laino