Utente 384XXX
Da un paio gi gg, precisamente 1 settimana con oggi, sto soffrendo di un dolore al braccio sinistro, che va e viene, fievole, e di una pesantezza alla schirna. Pesantezza più un leggero senso di bruciore.
È piuttosto fastidioso e sto cominciando a preoccuparmi. Non ho mai sofferto di dolore alla cervicale, non so se porrebbe essere un problema di vertebre. Ho fatto degli esercizi in squat a corpo libero e ho cominciato a riavvertire questo peso alla schiena. Come avessi uno zaino. Nella parte alta. Premetto che ho avuto delle neuropatie periferiche su braccia e gambe in giovane età e che a settembre, dovrò rifare un elettromiografia. Ma questo dolore alla schiena è totalmente nuovo. Ieri non lo avevo tanto. Mercoledì si. Oggi di nuovo. Cosa potrebbe essere? Grazie in anticipo a chi risponderà.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
le neuropatie periferiche sono state causate da cosa?
Problemi autoimmunitari?
Ha mai fatto una RM del rachide in toto?
Faccia sapere se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Sono sorte in merito ad unanfuoriuscita della scapola destra che con gli anni è risistemata. Le elettromiofrafie negli anni non hanno evidenziato nulla. Hanno comunque, dalle analisi, escluso le malattie peggiori, tra cui la sclerosi. Era uscita in seguito ad un trauma calcistico ma senza colpi o botte. Fuoriuscita e basta. Cosa potrebbe essere il problema alla schiena?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Mi scusi: la diagnosi di polineuropatia su quale base è stata posta?
In sostanza che sintomi aveva?
Probabilmente lei aveva una sofferenza del plesso brachiale dx non una polineuropatia generalizzata.
A questo punto è necessario che la valuti un ortopedico prima di effettuare ogni indagine diagnostica che deciderà lo specialista.
Anche per capire se la scapola sia tornata correttamente a posto.
Saluti.
Dott. Caldarola.