Utente 422XXX
Salve Dottori. ripropongo la mia storia clinica per un ulteriore consulto.
50 anni 1,70 x 70 kg. non bevo alcolici, non fumo, mangio quasi tutto integrale molta frutta e verdura. corro (correvo fino alla comparsa della malattia) in bici in maniera continua e pesante.
in maniera schematica dopo 5\6 mesi delle prime tracce di sangue nella carta igienica inizio con il il primo proctologo che mi visita e dice : "emorroidi interne 1°\ 2° grado con fragilità della mucosa . non necessita intervento\dieta ricca di fibre e acqua psillogel x 30gg\stop bici(sono ciclista amatore)".
dopo 120 gg nessun beneficio cambio proctologo il quale dice : "emorroidi interne 1° grado con segni di recente abrasione mucosa del cuscinetto emor.sx. non necessità intervento cura di 30 gg con microflorana f \basempulver\blunorm forte e colonscopia".
dopo 60 gg : visita e.... tutto ok compresa colonscopia ! EUREKA!!!!!!
se nonché dopo 10 gg ritorno di corsa dal proctologo perchè : "dopo la sospensione della terapia accusa proctalgia confermo emor.1° grado non complicate con la presenza di ragade acuta : curare con ozonia 10 alternata a gentamicina". ma la cosa non si risolve se non x 15 \20 gg.
dopo altri 3 mesi di tira e molla mi sono stancato ed ho provato l'intervento con la tecnica Help laser il 3 aprile scorso presso una clinica privata del Padovano. bene, dopo circa 50 gg dall'intervento, dopo aver fatto i primi 30 gg con anonet 2 volte al dì \ daflon 500 3 cp al gg\ psyllogell 1 cf al gg, alla prima defecazione leggermente solida, dopo aver ripreso un po' di bici leggera, e terminata la cura prevista, ricompare il sangue con un brevissimo fastidio durante l'atto.
mi rivolgo al proctologo che mi ha operato e dice :"non vi è alcuna ragade in sede mentre c'è un polipetto pendcolato che non posso escludere provochi questi disturbi al paziente.
non soddisfatto della visita mi rivolgo ad un altro proctologo immediatamente che scrive : "al controllo quadro atipico per la presenza di ragade acute "cutanee"al rafe posteriore e anteriore. l'anoscopia presenta al rafe posteriore piccola emorroide interna congesta fragile, al rafe posteriore piccola marisca. ritengo utile tentativo terapeutico con eraven forte 1c mat + pentacol 500 1x2 volte al di.
alla seconda visita dopo 20gg scrive : va meglio. non sanguina più. consiglio attesa e prosecuzione terapia.
da qualche gg (con il proctologo giustamente in ferie) dopo una defecazione più solida del solito ma non "drammatica" ho ricominciato a sanguinare , come al solito senza alcun dolore importante, se non un leggero fastidio all'atto del defecare.
vorrei tanto una vs ulteriore opinione. grazie
[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se sanguina dall' emorroide si puo' fare una legatura elastica.
[#2] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottor Favara, dopo 2 anni di malattia ho maturato una certa sensibilità. Senza sostituirmi allo specialista credo che siano le solite ragadi "superficiali" che non smettono di comparire dopo i soliti 30\40 gg di stop. Vorrei chiederle però una Sua valutazione complessiva mentre aspetto fine agosto il rientro del proctolo . Grazie
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In questo caso no. Va visitato. Prego.