ferro  
 
Utente 261XXX
Mercoledì sono andato a farmi delle analisi del sangue, con analisi delle urine, a causa di una forte stanchezza che mi ha colpito questa estate con il caldo.
Nel mio ambiente lavorativo, si sono raggiunti i 35°C (interno di un capannone industriale).
Durante la settimana in cui avevo il turno 14/22 , a causa del caldo, arrivavo alle 6/7 di sera completamente sfinito, con giramenti di testa e nausea, e dovevo star così fino alle 10 di sera, ora di fine turno.
Il giorno dopo ancora, quello seguente ancora, fin che il venerdì ho dovuto mettermi in malattia perchè esausto, (e in fabbrica c'è il divieto di lavorare con una maglietta a maniche corte, è ammessa solo la camicia con cui stiamo bene d'inverno).
Nonostante fosse un mese che prendevo l'integratore carnidin plus per far fronte al caldo e all'afa, accompagnato da tanta acqua, a fine turno ero il doppio più stanco rispetto ai miei colleghi di lavoro, molti più vecchi di me.
Non soffrendo di nessuna malattia, ed avendo avuto episodi da bambino di carenza di ferro , in accordo con il mio medico , ho fatto le analisi del sangue.
I risultati rientrano tutti nella norma.
C'è da dire che da venerdì in cui mi sono messo in malattia, a martedì sera, ho assunto cibi ricchi di ferro come noci, arachidi, muesli, per vedere se cambiava qualcosa
Ora, il mio medico è in vacanza, ed io sono curioso di avere un parere da qualcuno. Per questo ho chiesto consiglio qui.
Spulciando un po in internet ho trovato delle spiegazioni su ferro e ferritina.
Da quello che ho potuto capire (magari in modo errato) la voce Ferro indica la quantità di ferro presente nel sangue, mentre la Ferritina è una proteina che costituisce la riserva di ferro dell'organismo nei tessuti.
ora il mio valore di ferro è 66ug/dL mentre la ferritina è di 228.0 ng/mL.
Tenendo presente che il valore minimo del ferro è 60ug/dL e quello della ferritina è di 20 ng/mL , vorrei sapere come mai le mie scorte di ferro sono così elevate, mentre il ferro nel sangue è quasi al minimo.
contando che i 66ug/dL li ho ottenuti con 5 giorni di riposo dal lavoro, assumendo cibi ricchi di ferro. Probabilmente durante la settimana lavorativa quel valore potrebbe anche calare.
Potete darmi un vostro parere per cortesia? se necessario vi fornisco tutti gli altri valori delle analisi che ho fatto.
Grazie mille !
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
ha i valori che riferisce perchè non ha anemia sideropenia e sia pur certo che non sono state le noci in una settimana a farle arrivare la ferritina a 228.
Personalmente non ci vedo nulla di patologico.
Beva sempre almeno 2 litri di acqua nella giornata e faccia una integrazione di Potassio e Magnesio che sono gli elementi, assine al Sodio, più depauperati con la sudorazione.
Si tranquillizzi.
Cari saluti.
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della risposta dott. Caldarola.
Io sono abbastanza tranquillo.
Diciamo che la tranquillità la perdo quando vedo i miei colleghi soffrire si il caldo, ma non star male quanto me.
I risultati delle analisi, come detto, sono tutti dentro i parametri.
C'è da dier che , a causa di problemi vari con l'ansia, assumo da ormai 10 anni efexor 75mg. Può essere quel medicinale , anche se preso ad un dosaggio relativamente basso (so che i dosaggi salgono molto oltre i 75mg al giorno) , a causarmi problemi di stanchezza eccessiva?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
la Venlafaxina a 75 mg /die è la dose starter.
E comunque essendo un SNSRI è poco propenso alla sedazione.
Dovrebbe sentirsi con chi l'ha prescritta perchè un aggiustamento posologico (si può arrivare con tranquillità fino a 300 mg /die) potrebbe invece risolvere i problemi che lei lamenta.
In quanto alla tolleranza del caldo è genetica: c'è chi a 50 gradi è pimpante e chi a 30 gradi non si regge in piedi.
Buon ferragosto,
Dott. Caldarola.