ferro  
 
Utente 462XXX
Salve, sono una studentessa di 23 anni e molto spesso soffro di periodi dove ho mancanza di concentrazione nello studio, ho spossatezza e mal di testa continuo. Quando da seduta mi alzo ho la sensazione di cadere. Ho fatto le analisi del sangue e da queste risulta l'emoglobina a 13,1; glicemia 66 e la ferritina a 9. La dottoressa ha diagnosticato una lieve anemia da mancanza di ferro e mi ha prescritto il ferrograd una compressa al giorno. Sono già 10 giorni che lo assumo ma non vedo nessun miglioramento. Difficoltà nel restare concentrata sui libri e debolezza. Ho lasciato stare la dieta in questi giorni pensando di peggiorare la situazione ma non mi sto di certo abbuffando. Volevo qualche consiglio oltre quello dato dalla mia dottoressa su come posso risolvere questo mio problema, anche con il cibo. Grazie anticipatamente


Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
le parole devono essere suffragate dai dati.
Sennò diventano occasione persa per tacere.
Lei con 13,1gr/dl di Hb, l'unico parametro che si è degnata di trascivere, non può essere attualmente definita anemica.
Nè lievemente nè ovviamente in modo grave.
La ipoferritinemia va senz'altro curata con un apporto di ferro, e il Ferrograd se tollerato va benissimo, ma prima ancora va capito perchè il suo ferro di deposito è così basso:
1) problemi ginecologici con flussi o perdite di sangue abbondanti?
2)Stillicidio emorragico cronico dall'apparato digerente?
3) Scarsa introduzione di ferro con una dieta incongrua?
4) Problemi di assorbimento del ferro a livello gastro - intestinale?
Il fatto che lei si senta stanca inoltre può riconoscere molte cause: una sindrome depressiva latente, un pattern del sonno non ottimale, un periodo di stanchezza che tutti gli studenti hanno provato.
Questo è il mio parere: ne parli con la sua dottoressa.
Tanto per evitare intrusioni, lei la notte russa? Se russasse me lo faccia sapere. Se ovviamente ne avvesse voglia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2017
Gentile dottore grazie per la tempestiva risposta. Le rispondo subito dicendole che la notte non russo, cosa implicherebbe ciò? Mi scusi se non le ho fornito tutti i valori delle analisi. Riguardo alle domande che mi ha posto:
1) no non ho flussi particolarmente abbondanti, anzi molto scarsi. Prendo la pillola loette ma anche prima che la asdumessi non avevo flussi abbondanti.
2) no
3) in passato ho fatto abuso di diete drastiche che mi portavano a stare peggio di come sto adesso, ma ultimamente sto cercando di introdurre nella mia alimentazione tutto. Non impazzisco per la carne e il pesce.
4)non saprei
Per il resto cerco di dormire almeno 8 ore a notte.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se avesse russato qualche collega di passaggio glielo avrebbe chiesto per farle un sermone sulle sindrome delle apnee notturne morfeiche: ma lei non russa, non è sovrappeso quindi il problema suddetto non esiste.
Sarebbe opportuno che ella facesse i test ematici per la celiachia. Che molto spesso negli adulti è subdola e di cui la bassa ferritinemia può essere un segno.
La sua dieta deve essere varia, comprendente anche alimenti che contengano ferro: se non le piace la carne mangi i legumi che ne sono ricchi, tant'è che venivano chiamati "la carne dei poveri".
Le verdure che si credono ricche di ferro, come gli spinaci, in realtà sono controindicate: contengono sostanze che legano questo elemento nell'intestino formando un complesso non assorbibile che viene espulso con le feci.
Le consiglio in via puramente precauzionale un esame del sangue occulto nelle feci su tre campioni: per evidenziare, se presente, il già citato stillicidio ematico cronico occulto (per esempio da ernia iatale).
Le cause della sua stanchezza in parte gliele ho citate: se è sotto esame faccia lo sprint finale ma poi si conceda almeno 10 gg di meritato riposo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille dottore per tutti i consigli dati. Faró gli esami che lei mi ha consigliato e le farò sapere.

Cordiali saluti