Utente 464XXX
Buongiorno. A seguito di dolori ad un testicolo e fastidio all'uretra, ho effettuato alcuni esami tra i quali ecografia, la prostata risultava delle dimensioni di 4.4 cm x 3 cm (DT x DAP). Ho eseguito spermiocultura con esito negativo e urinocultura con esito negativo e conta batterica
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
completi il consulto perchè mi pare che sia tronco.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dottore. Si, quesito incompleto. Spermiocoltura negativa, urinocultura negativa con conta batterica <1000 ufc. Tampone positivo allo staphylococcus haemolyticus. Dall'antibiotico il medico di base mi ha prescritto bactrim per otto giorni. Controlli fatti a seguito di dolore testicolare e fastidio all'uretra. Adesso non avverto nulla e devo cominciare l'assunzione dell'antibiotico. Vorrei sapere se è da considerarsi una malattia a trasmissione sessuale e quindi questo battere resta nell'uretra o si può manifestare sulla cute con solo prurito o nella saliva. Secondo Lei la mia compagna dovrebbe seguire la stessa cura? Lei sta aspettando gli esiti del tampone e aspetterei qualche giorno anche io i suoi esiti, prima di assumere l'antibiotico. Abbiamo rapporti vaginali protetti e orali non protetti. C'è il rischio che lei abbia questo stafilococco nella saliva?
Grazie per la Sua attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
con il limite del consulto telematico e della impossibilità di disporre dell' anamnesi patologica prossina della sua partner, mi pare che nel suo quadro clinico, peraltro muto, lo Staphylococcus Haemolyticus c'entri assolutamente nulla.
Esistono almeno 30 specie di Stafilococchi e di queste solo una o due vengono considerate realmente patogene.
Le altre tra cui il suo Stafilococco Emolitico in genere sono dei contaminanti della cute, in forma di commensali, non esercitano nessun potere patogeno ma possono contaminare le procedure che si avvalgono della cute stessa come tramite, per esempio, per raggiungere una vena (emocoltura) o per eseguire un tampone uretrale, come nel suo caso.
A ciò va aggiunto che nel suo caso di specie lei presenta una discreta flora microbica urinaria e che sarebbe stato più opportuno, e lo sarebbe ancora, eseguire una urinocoltura per germi comuni, che non capisco perchè non sia stata disposta.
Inoltre non conosciamo neppure se questo batterio sia presente nel suo sperma ottenuto per masturbazione o per massaggio prostatico e sottoposto a spermiocoltura.
Entrambe le procedure devono essere eseguite dopo accurato lavaggio dei genitali esterni con sapone disinfettante a base di ammonio quaternario e disinfezione del glande con lo stesso principio attivo seguito da asciugatura con garza e guanti sterili.
Se vogliamo avere la certezza che il suo Stafilococco sia la causa dei suoi mali.
Fino a tale dimostrazione probante deve essere messo in conto che ci si trovi di fronte ad un contaminante che non abbisogna nè di trattamento con Bactrim nè con altro antibiotico.
Lo stesso germe è parte della flora vaginale saprofita della vagina e perciò, anche in caso di tampone vaginale positivo, se non vi è un supporto clinico, valgono le stesse considerazioni precedentemente fatte.
Infine lo Stafilococco Emolitico può far parte della ricchissima flora buccale ma se la sua compagna non ha problemi clinici, come non li ha lei, è impensabile che i rapporti oro - genitali (fellatio o cunnilingus) siano fonte di infezione clinicamente sintomatica.
Tornando a lei consiglio di sentire il parere di un ottimo andrologo/infettivologo prima di prendere qualunque antibiotico che potrebbe non servirle a nulla nè essere necessario tuttavia selezionando resistenze batteriche.
Infine rimane a mio avviso essenziale eseguire gli esami colturali su urine e sperma che le sono stati prima elencati.
Altro per via telematica non posso dirle.
Mi faccia pure sapere se vorrà.
Cari saluti,
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo dottore, La ringrazio per la Sua risposta esaustiva. In realtà però ho fatto spermiocoltura con esito negativo e urinocultura con esito negativo e conta batterica <1000ufc. Sono gli esami di cui Lei parlava?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Si esattamente.
Dunque dove ce l'ha questo Staphilococcus Haemoliticus?
Mi pare proprio che quel tampone uretrale non serva a nulla.
Con ciò concludo il mio consulto anche perchè vedo che ne ha uno aperto in Androgia per la stessa problematica e questo non è un atteggiamento corretto.
Per ora ad ogni modo non la segnalo allo Staff.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Riscontrato con il tampone uretrale. Se ho provato a chiedere più consulti è perché non riesco a capire bene con che cosa ho a che fare. Chiedo scusa se la cosa non le è sembrata eticamente corretta.
[#7] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo Dott. Caldarola. Questa mattina ho risposto ad un vecchio post, quello che aveva visto Lei ed era stato motivo della fine del Suo consulto, avendo chiesto informazioni circa un batterio sia in Andrologia che a Lei. Ne avevamo già parlato e se Lei mi usa la cortesia di voler riprendere il consulto, mi farebbe una cortesia. Avrei dovuto evitare di scrivere anche al Suo collega questa mattina, ma sto andando in confusione. Ricapitolando, a seguito di un tampone uretrale mi è stato riscontrato lo staphylococcus haemolyticus. Spermiocoltura negativa e urinocultura negativa con conta batterica <1000 UFC. Da qualche tempo sento anche fastidio agli occhi e questa mattina mi sono recato all'oftalmico. Ho spiegato anche la presente di questo stafilococco, ma dopo una visita durata 30 secondi, mi è stato dato un collirio antibiotico. Vorrei solo capire se questo maledetto stafilococco può essere presente a questo punto nel sangue, negli occhi. Non ho preso ancora il bactrim che mi era stato prescritto dopo il tampone uretrale, perché ho fissato la visita dall'andrologo e ce l'ho tra due giorni. Ma a questo punto, vista questa congiuntivite, sono andato in panico. La mia compagna ha episodi di orticaria ed entrambi abbiamo un pochino di tosse. Può essere dovuto tutto a questo stafilococco? Se mi desse riscontro, mi farebbe davvero un piacere immenso.
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
in accordo con la risposta che le ha fornito l'ottimo Dott. Beretta, andrologo, oggi stesso, infettivologicamente le ribadisco che forse si sta facendo prendere da un'ansia del tutto immotivata.
Metta pure il collirio che le ha dato l'oculista. Se lei avesse lo Staphylococcus Haemolyticus nel sangue, avrebbe una setticemia che si esprimerebbe con tutti i sintomi della sepsi.
Probabilmente lei e la sua compagna avete una banale forma virale stagionale.
State tranquilli e non createvi ansie inutili.
Un cordiale saluto,
Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio e mi scuso ancora, ma continuo ad imbattermi in dottori che durante la visita, nonostante rappresenti i miei timori, non approfondiscono l'argomento. Questa mattina mi sono recato in un ospedale oftalmico, mi aspettavo che quanto meno potessero fare un tampone oculare, visto quanto rappresentato, ma niente...sono uscito con gli stessi dubbi. Non conosco questo stafilococco e ogni cosa che mi viene, ho paura che si possa ricondurre a questo battere, con il rischio di aggravare la situazione. Grazie per il Suo consulto.
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Un cordiale saluto,
Dott. Caldarola.
[#11] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Approfitto ancora della Sua gentilezza. Aspettavo di cominciare l'assunzione del bactrim, perché preferivo prima sottopormi a visita dall'andrologo. La visita è tra due giorni. Posso in caso assumere bactrim e utilizzare il collirio che mi è stato prescritto stamane? Si chiama oftaquix.
Grazie ancora.
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
l'Oftaquix contiene Levofloxacina quindi un Chinolone fluorurato di III generazione.
Può metterlo tranquillamente.
In quanto al Bactrim, sono costernato, ma come lei sa non possiamo dare il placet o il niet per terapie prescritte da colleghi non virtuali.
E' nelle linee guida ed è dettato dal buon senso.
Io resto della opinione che lei debba ripetere la spermiocoltura, l'Urinocoltura e il tampone uretrale, seguendo le attenzioni in replica #3.
"accurato lavaggio dei genitali esterni con sapone disinfettante a base di ammonio quaternario e disinfezione del glande con lo stesso principio attivo seguito da asciugatura con garza e guanti sterili.
Se vogliamo avere la certezza che il suo Stafilococco sia la causa dei suoi mali.
Fino a tale dimostrazione probante deve essere messo in conto che ci si trovi di fronte ad un contaminante che non abbisogna nè di trattamento con Bactrim nè con altro antibiotico".
Tuttavia se un medico non virtuale le ha detto di assumere il Bactrim, ubi maior minor cessat, deve seguire il medico reale e non quello virtuale.
Un cordiale saluto,
Dott. Caldarola.
[#13] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Ha assolutamente ragione. Io ho temporeggiato con il bactrim proprio perché volevo avere la certezza matematica di dover assumere un antibiotico. E da qui la visita dall'andrologo tra due giorni. Il Suo scrupolo al mio medico di base non è venuto e come ha visto l'esito del tampone, ha subito prescritto il bactrim. Oltretutto il tampone l'ho fatto a spese mie, perché il medico di base non riteneva opportuno prescriverlo. Oggi provo a chiedergli nuovamente 'impegnativa per il tutto, ma tanto so già che non mi farà alcuna prescrizione, con il rischio di dover trangugiare un antibiotico "aggratis". In tutti i casi, spero che il tempo che passa, se questo stafilococco è presente, non peggiori la situazione.
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Stia pure tranquillo.
Non peggiora alcuna situazione.
Un saluto cordiale.
Dott. Caldarola.
[#15] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Dottore, La ringrazio ancora per la Sua disponibilità. Oggi mi è stato detto di sentire l'andrologo, ma di dare peso agli esami fino a qui fatti, nonostante io abbia palesato i dubbi circa gli esiti del tampone. Quindi tra un paio di giorni avrò anche il conforto di uno specialista, anche se sono sicuro che anche lui mi dirà di non ripetere gli esami e di procedere con il bactrim. Vedremo! La saluto e la ringrazio ancora per la Sua professionalità e la Sua cortesia. Un saluto.
[#16] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dott. Caldarola, ho dunque consultato il mio andrologo di fiducia e mi spiegava che questo Staphylococcus Haemolyticus non è da considerarsi una malattia sessualmente trasmissibile, che è presente sulla nostra cute e che potrebbe essere finito nell'uretra causa contatto con mani lavate male. Ha detto che provoca uretrite e leggero rigonfiamento della stessa uretra e che in genere, se non da sintomi, non viene somministrato l'antibiotico. Avendo patito un fastidio per diversi giorni, io quindi avrei dovuto cominciare con l'assunzione del bactrim (come da antibiogramma). La carica batterica Delle mie urine era <1000 UFC e mi ha detto che viene (non ricordo esattamente le parole) considerata infezione quando supera le 100.000 ufc. Il medico di base mi ha prescritto inizialmente l'assunzione di bactrim per 8 giorni. L'andrologo mi ha detto che secondo lui avrei dovuto proseguire per 14 giorni ed un altro dottore, in occasione di un'altra visita nella quale è saltato fuori l'argomento, mi ha detto di procedere per 10/12 giorni, in quanto è un batterio un po' fastidioso da debellare. Tutto ciò per chiderLe...secondo lei per quanti giorni dovrei procedere con il bactrim? La ringrazio in anticipo per la Sua disponibilità.